Lo Strillone: appuntamento sotto il dito di Cattelan su Repubblica. E poi caravaggeschi a Cuba, Museo del socialismo, Maurizio Orrico…

Niente paura: a quei gonzi dei cubani rifiliamo i fondi di magazzino. Su La Stampa la soprintendente Rossella Vodret chiarisce come le opere di caravaggeschi – leggi: minori – che accompagnano il Narciso del Merisi nella sua tournée americana (a Cuba da venerdì, in primavera tra Argentina e Brasile) arrivano dai depositi. Mica roba di […]

Quotidiani
Quotidiani

Niente paura: a quei gonzi dei cubani rifiliamo i fondi di magazzino. Su La Stampa la soprintendente Rossella Vodret chiarisce come le opere di caravaggeschi – leggi: minori – che accompagnano il Narciso del Merisi nella sua tournée americana (a Cuba da venerdì, in primavera tra Argentina e Brasile) arrivano dai depositi. Mica roba di prima scelta!

La Padania regala un paginone sulla mostra ferrarese che da Picasso a Modigliani racconta la Parigi tra le due guerre mondiali; la prima volta a Roma di Bas Princen, Leone d’Argento alla Biennale di Architettura di Venezia 2010, su Il Secolo d’Italia: per l’olandese nove scatti di “cantieri, cave, demolizioni e scorci di abitazioni”.

Le banche aprono i caveau: Europa annuncia per il 1 ottobre la tradizionale giornata porte aperte, con 90 palazzi – e le relative collezioni d’arte, là dove ci sono – a disposizione del pubblico; coinvolti 50 istituti di credito.

È pronto il nuovo progetto per il Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore a Firenze: lo svela ad Avvenire il direttore del museo stesso, Timothy Verdon. Ed è già visitabile, a Sofia, il Museo della cultura dell’epoca del socialismo: costo dell’operazione 2 milioni di euro, 77 le maxi statue degli eroi del comunismo, segnalazione su Il Sole 24Ore.

Si prepara a stupire Maurizio Orrico, in mostra in questi giorni a Berlino: Libero svela il progetto della sua nuova scultura, Carne di Cristo, con un Gesù che annaspa da un tritacarne. Giornata truculenta per il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro: il primo piano è per Artemisia Gentileschi, a Palazzo Reale con i suoi santi scotennati e il ricordo del processo per stupro a carico del Tassi.

Dove ce lo mettiamo il dito di Cattelan? Stefano Boeri, neo assessore alla cultura a Milano, non se la sente di decidere da solo: La Repubblica rilancia l’appuntamento mandato via Facebook alla cittadinanza. Tutti sotto il dito, stasera alle 18, per discuterne insieme. L’editore Marco Polillo, 62 anni, già presidente dell’Associzione Italiana Editori, è eletto pure alla guida di Confindustria Cultura Italia: ce lo dice Corriere della Sera.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.