L’Hangar Bicocca, che Mito. Fra musica e proiezioni, è il centro d’arte milanese ad ospitare la festa di chiusura del festival

È un festival internazionale che dal 2007 trasforma Milano e Torino in un unico laboratorio culturale, e che per la chiusura con il botto della sua quinta edizione sceglie, come teatro, uno spazio dedicato all’arte contemporanea. Parliamo di Mito, per salutare il quale giovedì 22 settembre è l’Hangar Bicocca ad aprire le sue porte, tra […]

È un festival internazionale che dal 2007 trasforma Milano e Torino in un unico laboratorio culturale, e che per la chiusura con il botto della sua quinta edizione sceglie, come teatro, uno spazio dedicato all’arte contemporanea. Parliamo di Mito, per salutare il quale giovedì 22 settembre è l’Hangar Bicocca ad aprire le sue porte, tra musica e proiezioni, ai festaioli danzanti di Milano, con un meltin pot notturno, sulla scia del jazz di New Orleans, del carnevale cubano, dell’afro brasiliano, fino all’Art Ensemble di Chicago.
Non mancheranno inoltre i dj set di Jazzanova, inventori del Nu-Jazz, e Buraka Som Sistema, che quest’anno si sono aggiudicati l’MTV Europe Music Award. La serata, organizzata in collaborazione con Club to Club, Milano Fashion City e Uovo, chiude con il Voodoo live set di Shackleton. L’Hangar Bicocca si trasformerà, grazie all’intervento di dieci performer con il ballo di San Vito, in un carnevale haitiano site specific e partecipato a cura di Ariella Vidach.

– Santa Nastro

Giovedì 22 settembre 2011 – ore 22.00
Via Privata Chiese 2 – Milano
www.mitosettembremusica.it

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.