Il Kandinsky Prize, una vetrina per la giovane scena creativa di Mosca. Aspettando la Biennale, eccovi una carrellata di foto

Lione, Salonicco, Istanbul. E Mosca ce la dimentichiamo? No, perché la “biennalite” che ha deciso di concentrarsi in questi giorni centrali del mese di settembre, dopo la doppia sosta in Europa del Sud farà una brusca sterzata verso Nord, per la quarta edizione della Moscow Biennale curata da Peter Wiebel. D’accordo, ancora è presto, il […]

Lione, Salonicco, Istanbul. E Mosca ce la dimentichiamo? No, perché la “biennalite” che ha deciso di concentrarsi in questi giorni centrali del mese di settembre, dopo la doppia sosta in Europa del Sud farà una brusca sterzata verso Nord, per la quarta edizione della Moscow Biennale curata da Peter Wiebel. D’accordo, ancora è presto, il vernissage è il 22, ma Artribune – sempre più presente nei luoghi che contano – sta già scaldando i motori, con “inviati” già in loco ad organizzare report.
Che fare nell’attesa? Beh, il panorama moscovita non manca certo di spunti per ingannare le giornate. Alla Casa Centrale degli Artisti ci siamo imbattuti nella mostra del celebre Kandinsky Prize, con le opere di una quarantina di artisti in corsa nelle tre sezioni del premio, alla sua quinta edizione: Project of the Year, Young Artist Project of the Year e Media-Art Project of the Year. Un’ottima occasione per testare la grande vitalità e il fermento della giovane scena creativa russa, e per vedere un bel po’ di opere – alcune interessanti, altre molto meno – certamente fuori dai soliti “giri”. Insomma, giudicate voi: beccatevi questa infornata di fotogallery, a voi la parola…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.