I creativi e la loro Prima volta. Da Francis Alÿs a Vinicio Capossela, a Bari ci fanno un festival

“Una rassegna multidisciplinare di arti e saperi, che ibrida le possibilità sperimentali tra più linguaggi artistici e simbolici”. Così, alla sua prima edizione, si presenta a Bari Frontiere – La prima volta, nelle parole di Oscar Iarussi, presidente della Fondazione Apulia Film Commission, ideatore dell’iniziativa che dirige insieme al critico cinematografico Silvio Danese e a Pier […]

“Una rassegna multidisciplinare di arti e saperi, che ibrida le possibilità sperimentali tra più linguaggi artistici e simbolici”. Così, alla sua prima edizione, si presenta a Bari Frontiere – La prima volta, nelle parole di Oscar Iarussi, presidente della Fondazione Apulia Film Commission, ideatore dell’iniziativa che dirige insieme al critico cinematografico Silvio Danese e a Pier Giorgio Carizzoni. “Cineasti, musicisti, fotografi, studiosi e narratori si passeranno il testimone in un’alternanza di immagini, parole, suoni improntati alle declinazioni possibili della ‘prima volta’, scelta monografica di questo esordio”.
In calendario – fino al 1 ottobre – un ricco programma di eventi a tema, comprendente fra l’altro anteprime italiane ed europee di film Usa, la retrospettiva sui Maestri Esordienti – opere prime di grandi maestri del cinema -, realizzata in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano, le rassegne Corti d’autore e Senza frontiere, dedicate rispettivamente alla “prima volta” dei grandi cineasti e alla primavera araba e alle tematiche migratorie. Le location saranno il Teatro Petruzzelli, il Cinema ABC, il Multisala Galleria e l’ex Palazzo delle Poste. Quest’ultimo riapre al pubblico proprio in occasione di Frontiere dopo un restauro che conclude un ventennio di inattività, e diventa sede della mostra fotografica La prima volta di Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna e Olivo Barbieri, a cura di Pier Giorgio Carizzoni, visitabile fino al 23 ottobre.
Tra i tanti ospiti in programma, l’artista Francis Alÿs, di cui saranno proiettati i video WatercolourParadox of Praxis 1 e Painting/Retoque; il regista Ermanno Olmi, che presenterà il suo ultimo film, Il villaggio di cartone; l’antropologo francese Marc Augé, che terrà una lettura sul tema Rito e inizioVinicio Capossela che sarà presente con una performance, Mediterraneo il mare del mito, gli inganni, le promesse, le risacche; il gruppo newyorkese Antony and the Johnsons, che si esibirà in concerto insieme all’Orchestra della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli. E poi ancora Alessandro Baricco, Franco Battiato, Pietrangelo Buttafuoco, Gianrico Carofiglio, Franco Cassano, Mario Desiati, Tommy Lee Jones, Mario Martone, Marco Müller, Carlo Alberto Redi, Sergio Rubini, Maya Sansa, Elisabetta Sgarbi, Marco Travaglio, solo per citarne alcuni.

– Anna Saba Didonato

www.frontiereweb.it


  • Sembra un bellissimo progetto, bravi. Finalmente un’idea di rottura degli schemi anche al Sud. Chissà se questa infima classe dirigente capirà quanto è distante dalla gente che ha voglia di evolvere.

    Se avete bisogno di supporto in termini di link, comunicazione verso i nostri amici e altro, ARTEPRIMA è a disposizione, gratuitamente com’è nostro uso fare per il talento ed il coraggio di osare.

    In bocca al lupo.