Ci passo, mi è di strada… Nuovo progetto allo Spazio mostre del Museo del Novecento, con i ”gesti” di Marta Dell’Angelo

In attesa che ai “piani alti” si decidano le sorti della sua opera/cameo, Il quarto stato di Pellizza da Volpedo, al centro delle note voci che lo vorrebbero trasferito a Palazzo Marino, il Museo del Novecento procede dritto per la sua strada, con il secondo step di un progetto azzeccatissimo nella formula, apprezzato al debutto […]

Marta Dell’Angelo - Agente-Agisce-Agito. Pensieri in movimento, 2011 (still da video)

In attesa che ai “piani alti” si decidano le sorti della sua opera/cameo, Il quarto stato di Pellizza da Volpedo, al centro delle note voci che lo vorrebbero trasferito a Palazzo Marino, il Museo del Novecento procede dritto per la sua strada, con il secondo step di un progetto azzeccatissimo nella formula, apprezzato al debutto anche per la perfetta sintonia con la location scelta, lo Spazio mostre a piano terra dell’Arengario milanese, un luogo che abbatte le barriere visitatore/museo portando l’arte nella quotidianità degli itinerari dei milanesi. Insomma il posto dove è più probabile transitare almeno una volta a settimana.
Si tratta di Primo Piano d’Artista, a cura di Alessandra Galasso, in cui un artista emergente italiano è invitato a presentare un apposito progetto espositivo, che preveda la partecipazione attiva degli spettatori. Dopo le Cinque Giornate di Andrea Mastrovito, nell’aprile scorso, spazio ora a Agente-Agisce-Agito. Pensieri in movimento, di Marta Dell’Angelo (classe 1970, era considerabile “emergente” una buona decina d’anni fa, ma non ci formalizziamo), che prende spunto dagli studi dell’antropologo francese Marcel Jousse sull’”antropologia del gesto”. Una video installazione composta da numerosi monitor che proiettano immagini di mani e braccia di intellettuali colte in movimento durante conversazioni, lezioni e dibattiti pubblici.
Durante il periodo della mostra, da martedì 13 a domenica 18 settembre – dalle ore 17:30 alle ore 18:30 -, si terranno degli incontri con professionisti provenienti da diverse discipline come sport, filosofia, medicina, neuroscienze. Moderati dalla neuroscienziata Ludovica Lumer, gli incontri vedranno la partecipazione del filosofo Andrea Pinotti, della campionessa di tennis e giornalista Lea Pericoli, del chirurgo Jane Messina, del neuroscienziato Vittorio Gallese, dello psichiatra Gustavo Pietropolli Charmet.

Dal 13 al 18 settembre 2011
Museo del Novecento – Milano
www.museodelnovecento.org

  • Augusta

    Brava artista Marta Dell’Angelo. Completa e profonda.
    Brava.
    Sara un evento interessante. Penso alla necessita di lucrassi di lavorare sul linguaggio. Ecco un’artista che lavora proprio su un linguaggio o sul “linguaggio”.
    O no?