Vota la tua faccia (di legalità). Conclusa la terza edizione, il festival Cinema Libero in Terra Libera prosegue sul web

4749 km percorsi, 10 le regioni di italia e le piazze visitate – Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Basilicata, Puglia, Lazio, Campania, Calabria, Sicilia, Toscana -, 16 le proiezioni realizzate. Si è conclusa la terza edizione di Cinema Libero in Terra Libera, il festival itinerante contro le mafie promosso – in collaborazione con Libera – da […]

4749 km percorsi, 10 le regioni di italia e le piazze visitate – Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Basilicata, Puglia, Lazio, Campania, Calabria, Sicilia, Toscana -, 16 le proiezioni realizzate. Si è conclusa la terza edizione di Cinema Libero in Terra Libera, il festival itinerante contro le mafie promosso – in collaborazione con Libera – da Cinemovel, progetto fondato da Elisabetta Antognoni e Nello Ferrieri per portare il cinema dove non c’è mai stato (ad esempio, in Africa), con in cartellone film di Andrea Segre, Roberta Torre, Marco Risi.
Ettore Scola, presidente onorario di Cinemovel, ha commentato: “in Italia non ci sono mai state grandi rivoluzioni: magari rivolte o risse fin dai tempi dei comuni. Ma Libero cinema si merita l’appellativo di ‘rivoluzione’”.
Il diario di bordo del festival sui beni confiscati alle mafie e restituiti alla legalità è disponibile sul sito web. Nel frattempo, aspettando la nuova edizione è possibile partecipare al progetto con un click. Sul sito sono infatti disponibili le clip Facce di Legalità, interviste ed approfondimenti a cura di Paola Di Fraia per Cinemovel Foundation, che raccontano le storie di persone impegnate contro la criminalità organizzata. Cinemovel propone di votare “la faccia” e suggerirla agli amici. A settembre sarà proclamata vincitrice la clip più votata.

– Santa Nastro

www.cinemovel.tv

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.
  • Ikme – Bologna

    Pratesi é incapace di avere un vero ruolo nell’ arte .
    Basta a sostenerlo .
    Vorrebbe essere il nuovo Bonami ?????????
    ma dove va ?????????????????
    ???????????????????????
    ??????????????????????