Valentino Rossi al muro. Grazie a Ducati, il ‘dottore’ delle piste finisce appeso nelle case dei fan. Certo, non proprio dei capolavori…

Celebrare lo sport attraverso l’arte, oppure sostenere l’arte grazie allo sport. Pratiche a cui siamo più che abituati, grazie alle svariate tipologie di collaborazione tra noti brand, musei, campioni e artistar. È di questi giorni la notizia di un progetto appena lanciato da Ducati insieme a Cultworks, casa di edizioni d’arte specializzata in partnership con […]

Valentino Rossi

Celebrare lo sport attraverso l’arte, oppure sostenere l’arte grazie allo sport. Pratiche a cui siamo più che abituati, grazie alle svariate tipologie di collaborazione tra noti brand, musei, campioni e artistar. È di questi giorni la notizia di un progetto appena lanciato da Ducati insieme a Cultworks, casa di edizioni d’arte specializzata in partnership con marchi cult, soprattutto del mondo dello sport.
Arriva dunque sul mercato la serie di stampe limited edition creata dall’artista polacco Patryk Kuleta. Il soggetto che ha ispirato il ciclo? Il campione del mondo Valentino Rossi, punta di diamante (ultimamente un po’ appannata) della Ducati, entrato in scuderia nel 2011 dopo ben 12 anni alla guida di motociclette straniere.
Per festeggiare l’eccellente acquisto, ecco questo art-project destinato agli appassionati di motori, con un buon occhio per le arti grafiche. Chiamarli capolavori sarebbe decisamente eccessivo… Ma anche sulla parola “arte” ci sarebbe di che discutere. Diciamo che Kuleta si è sbizzarrito con colori fluo e impetuosi exploit digitali, nel tentativo di trasmettere tutta la potenza e il brivido elettrico delle gesta di Rossi. Sgargianti, pop, fumettose, futuristiche, le stampe hanno titoli eloquenti, del tipo The Fight, 46 Reasons, First Ride, Front Runner, Perpetually Stronger. Edizioni da 46 – numero simbolo del pilota, da sempre usato per le sue moto – e diverse dimensioni e supporti tra cui scegliere (carta, tela, vetro, cultplex, cultbond), per prezzi modici che vanno dai 100 ai 700 € . Tutte acquistabili on line su www.ducatiart.com/art.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • hm

    sempre meglio di qualsiasi cosa concepirà erica la furry cagna da qui alla sua morte .