Ultime da Los Angeles: nuove fiere d’arte, sbarcano in città Art-Platform e Affordable Art Fair

Los Angeles continua a muoversi per guadagnarsi un ruolo sempre più centrale anche all’interno del sistema dell’arte contemporanea. Il 30 settembre verrà inaugurata Art-Platform-Los Angeles, fiera d’arte moderna e contemporanea creata dal leader del settore fieristico MMPI, organizzatore di The Armory Show, Art Chicago, Art Toronto, NEXT, Volta e Volta NY. In questa sua prima […]

Los Angeles continua a muoversi per guadagnarsi un ruolo sempre più centrale anche all’interno del sistema dell’arte contemporanea. Il 30 settembre verrà inaugurata Art-Platform-Los Angeles, fiera d’arte moderna e contemporanea creata dal leader del settore fieristico MMPI, organizzatore di The Armory Show, Art Chicago, Art Toronto, NEXT, Volta e Volta NY. In questa sua prima edizione, la rassegna focalizzerà l’attenzione sulla produzione artistica del sud della California. Numerosi gli eventi collaterali, tra cui il programma curatoriale Open Panel Platform, un’iniziativa non-profit che proporrà 19 progetti indipendenti, oltre a sponsorizzare la rassegna della durata di sei mesi intitolata Pacific Standard Time: Art in L.A. 1945-1980, che avrà luogo in diverse località della regione a partire da ottobre 2011.
Si terrà invece dal 18 al 22 gennaio l’edizione losangelena di Affordable Art Fair, che presenterà, come da copione, opere con prezzi compresi tra i 100 e i 10mila dollari. Fondata 12 anni fa da Will Ramsay, inaugurata a New York nel 2001, Affordable Art Fair si svolge in dieci località in tutto il mondo, da Amsterdam a Bristol, Bruxelles, Londra, Melbourne, Parigi, Singapore, Sydney, fino alla nostra neonata Milano. ArtStar.com organizzerà convegni e incontri sull’investimento in arte e sul collezionismo nei giorni della fiera, mentre l’art advisor californiana Melanie Edmunds presenterà i giovani artisti neodiplomati nella mostra intitolata The Recent Graduates Exhibition.

– Martina Gambillara

www.artplatform-losangeles.com
www.affordableartfair.us/losangeles

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.