Giovani, romani, creativi. Sono gli studi di architettura ospitati dal MAXXI: tutti i talk su Artribune Television

Sempre più attivo, e con proposte di ottima qualità, il MAXXI Architettura diretto da Pippo Ciorra. Che dopo la recente retrospettiva su Rietveld, la presentazione del premio Young Architects Program in tandem con il MoMA PS1, e le nuovissime mostre su Carlo Scarpa e sull’architettura di paesaggio cinese, per l’estate s’è inventato anche un ciclo […]

Sempre più attivo, e con proposte di ottima qualità, il MAXXI Architettura diretto da Pippo Ciorra. Che dopo la recente retrospettiva su Rietveld, la presentazione del premio Young Architects Program in tandem con il MoMA PS1, e le nuovissime mostre su Carlo Scarpa e sull’architettura di paesaggio cinese, per l’estate s’è inventato anche un ciclo di talk – curato da Emilia Giorgi e Alessio Rosati – dedicato agli studi romani più interessanti.
Ventiquattro gli ospiti di questo Architecture Talks, chiamati a raccontare esperienze pregresse, statement e progetti futuri, per una rassegna programmata tra luglio e settembre, ospitata proprio nel giardino di isole verdi Whatami ideato dallo studio stARTT per Yap MAXXI.

Conferenze very short, condotte con l’ausilio di immagini fotografiche e video. Un’occasione d’oro per assistere a una ricognizione ragionata sulla scena romana più updated e creativa. E per quelli che a luglio erano già in ferie, o che saranno presto via per i prossimi impegni di lavoro, Artribune Television raccoglierà tutti gli incontri, documentati grazie al lavoro puntuale di SHOOTV.
Cominciamo domani, 2 agosto, con 2A+P e Insula Architettura e Ingegneria. E il menu prosegue, nei prossimi giorni, con le accoppiate OFL architecture e MORQ (Monteduro Roia Quagliola), 2tr architettura e FARE studio, IaN+ e OSA architettura e paesaggio. Il seguito? A settembre, naturalmente, con la seconda tranche…

– Helga Marsala

www.fondazionemaxxi.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.