Cinque giovani artisti e un atelier aperto. Al via a Lamezia Terme il nuovo spazio culturale polifunzionale di Palazzo Panariti

Cinque atelier assegnati per dodici mesi ad altrettanti giovani artisti, residenti nella città di Lamezia Terme o nel territorio della provincia di Catanzaro aventi un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Con il progetto Atelier d’artista entra nel vivo la programmazione del nuovo spazio culturale polifunzionale di Palazzo Panariti a Lamezia Terme, conosciuto […]

L’esterno di Palazzo Panariti

Cinque atelier assegnati per dodici mesi ad altrettanti giovani artisti, residenti nella città di Lamezia Terme o nel territorio della provincia di Catanzaro aventi un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Con il progetto Atelier d’artista entra nel vivo la programmazione del nuovo spazio culturale polifunzionale di Palazzo Panariti a Lamezia Terme, conosciuto anche con il nome di Palazzo delle Arti e della Creatività.
Marcello Balestrieri, Giusy Pallone, Antonio Caputo, Francesca De Bartolo, Riccardo Tropea: questi i cinque giovani artisti selezionati, la cui produzione verrà monitorata trimestralmente. E che avranno la possibilità di sviluppare i progetti proposti, proponendo vere e proprie mostre, accompagnate anche da incontri pubblici e corsi d’arte aperti a tutti.

– Alessandra Fina

CONDIVIDI
Alessandra Fina
Vive a Roma. Ha conseguito la laurea magistrale in Curatore d’arte contemporanea presso l’Università La Sapienza. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati (Villa Torlonia, Caffè Letterario Roma ecc). Ha lavorato presso Palazzo delle Esposizioni come operatore didattico e addetta all’accoglienza. Ha partecipato alla redazione del testo Europa – America 1945 – 1985, una nuova mappa dell’arte a cura di Carla Subrizi e del catalogo della mostra Sguardi Multipli. Rassegna Nazionale di Arti Visive (Palazzo San Bernardino, Cosenza – Castello Estense, Ferrara). Ha collaborato con l’ufficio stampa Novella Mirri e Maria Bonmassar. Attualmente si occupa di comunicazione e public relation e collabora con importanti testate di settore: Artribune e Tafter.
  • Bellissima iniziativa;perchè non organizzate qualcosa pure a Palermo?
    Mi piacerebbe tanto farne parte ,ho in testa tanti progetti che frullano.
    Ringraziandovi – saluti – Mariella Ramondo