Art Digest: Gheddafi su tela a Londra. Gerhard Richter su pellicola a Berlino. Nemrut Dağı adieu

Qualche metro di parete per esporre i propri quadri non si nega a nessuno. Neanche al sanguinario – e tutt’altro che talentuoso – Saif al-Islam Gheddafi, del quale si ricorda la personale allestita a Londra nel 2002… (guardian.co.uk) Magari noi di Artribune saremo anche un po’ di parte, visto che in testa nel sondaggio sul […]

Che ne sarà del fascino del Nemrut Dağı se rinchiuderanno i giganti in un museo?

Qualche metro di parete per esporre i propri quadri non si nega a nessuno. Neanche al sanguinario – e tutt’altro che talentuoso – Saif al-Islam Gheddafi, del quale si ricorda la personale allestita a Londra nel 2002… (guardian.co.uk)

Magari noi di Artribune saremo anche un po’ di parte, visto che in testa nel sondaggio sul più grande pittore vivente c’è proprio lui. Ma di certo è tutto da vedere il film – 97 minuti – che Corinna Belz dedica a Gerhard Richter… (art-in-berlin.de)

Chi ci è stato le ha proprio scolpite nella testa, ma comunque sono prodigi ben presenti nell’immaginario visuale collettivo. Protette come patrimonio mondiale dall’Unesco, saranno trasferite in un museo – con tanti saluti all’avventura della visita – le gigantesche sculture zoomorfe del Nemrut Dağı, in Turchia… (eluniversal.com.mx)

La Primavera araba, lo tsunami in Giappone, la morte di Bin Laden, le guerre in Afghanistan, Medio Oriente, Costa d’Avorio, Sudan. Tutto concentrato a Perpignan, per la 23a edizione del Festival internazionale di fotogiornalismo Visa pour l’image… (lefigaro.fr)