Lo Strillone: il sesso del Duce su La Padania. E poi Milanesiana, Caligola, Vangi a Porto Cervo…

C’è pure Zygmunt Bauman al prossimo Festival della Mente di Sarzana: gioca d’anticipo, presentando il cartellone, Il Riformista. Si accoda invece alla perplessità diffuse sulla Milanesiana Il Fatto Quotidiano, che non stronca il programma in sé, ma la cucina di Madame Sgarbi, accusata di non saper coinvolgere ed eccitare la città. Andrea Piersanti è stato […]

Quotidiani
Quotidiani

C’è pure Zygmunt Bauman al prossimo Festival della Mente di Sarzana: gioca d’anticipo, presentando il cartellone, Il Riformista. Si accoda invece alla perplessità diffuse sulla Milanesiana Il Fatto Quotidiano, che non stronca il programma in sé, ma la cucina di Madame Sgarbi, accusata di non saper coinvolgere ed eccitare la città.

Andrea Piersanti è stato direttore dell’Istituto Luce negli anni del ministero Urbani: oggi firma una pagina su La Padania, dove – pur evocando gli spettri dei tagli ai beni culturali – racconta la fantasmagorica fantasiosa e felliniana beffa mancata di quando, malandrino, pensò di diffondere la notizia che Cinecittà conservava filmini delle performance sessuali del Duce.

L’Unità ed Il Giornale celebrano il ritrovamento del Caligola di Nemi, trafugato e rinvenuto dalle Fiamme Gialle ad Ostia, dove già stavano per imbarcarselo destinazione estero. È destinato al Museo delle Navi della località laziale… peccato che Il Fatto ci ricordi come servano – e non si trovino – 200mila cocuzze per il suo restauro. Anvedi! Per tutti i dettagli sul caso ricco servizio su Corriere della Sera.

Ed il Corsera lancia un allarme ed un’anticipazione. A Palermo la prestigiosa facoltà di architettura che accolse tra gli altri pure Samonà rischia di scomparire; in autunno alla Triennale di Milano una mostra digitale indaga l’evoluzione del lusso scovando tra raffinati oggetti di piacere e design.

Europa agli Uffizi per la digitalizzazione della sterminata raccolta di disegni del Museo: un primo assaggio del progetto Euploos, con tanto di mostra annessa, è on-line ed in situ fino a fine agosto; a Porto Cervo è stylish anche andare a messa: Avvenire presenta il nuovo ambone della parrocchiale Stella Maris, firmato da Giuliano Vangi.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.