La Polinesia, fra le Dolomiti. Al Mart è Gauguin l’oggetto della conferenza-spettacolo di Duccio Canestrini

Una conferenza al museo: non proprio il massimo, diciamo la verità, specie in estate, con il mercurio che sfiora i 40 gradi. Ma se siete dalle parti di Rovereto, le cose cambiano: perché il Mart fa miracoli anche qui, con le ormai collaudate conferenze-spettacolo di Duccio Canestrini, docente di Antropologia e di Cinema e Fotografia […]

Paul Gauguin - Femmes de Tahiti (1891)

Una conferenza al museo: non proprio il massimo, diciamo la verità, specie in estate, con il mercurio che sfiora i 40 gradi. Ma se siete dalle parti di Rovereto, le cose cambiano: perché il Mart fa miracoli anche qui, con le ormai collaudate conferenze-spettacolo di Duccio Canestrini, docente di Antropologia e di Cinema e Fotografia al Campus universitario di Lucca.
Dopo Antropologia di uno scandalo, in cui aveva ripercorso la storia esemplare di L’Origine du Monde di Gustave Courbet, ora Canestrini prende spunto dalla grande mostra La Rivoluzione dello Sguardo per raccontare Paul Gauguin e la Polinesia, con l’aiuto di quadri, musiche e fotografie d’epoca. Il quadro al centro dell’appuntamento è Femmes de Tahiti (1891), analizzato grazie a immagini e musiche, alcune delle quali raccolte proprio alle isole Marchesi, in Polinesia, dove Gauguin scelse di vivere i suoi ultimi anni.

Sabato 16 luglio 2011 – ore 21.00
Corso Bettini 43 – Rovereto (Tn)
www.mart.trento.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.