L’arte in soccorso del mondo, ovvero Strategie di Sopravvivenza. Installazioni e performance in Valsassina

Scenario: la Valsassina. Alcuni comuni di montagna, Cassina, Cremeno, Moggio: “luoghi splendidi e da preservare, soggetti alla presenza dell’uomo e ai suoi interventi sul territorio che molto spesso risultano invasivi”. È qui che la seconda metà di luglio trova spazio il progetto Strategie di Sopravvivenza, che invita un gruppo di artisti, attraverso il loro lavoro […]

Scenario: la Valsassina. Alcuni comuni di montagna, Cassina, Cremeno, Moggio: “luoghi splendidi e da preservare, soggetti alla presenza dell’uomo e ai suoi interventi sul territorio che molto spesso risultano invasivi”. È qui che la seconda metà di luglio trova spazio il progetto Strategie di Sopravvivenza, che invita un gruppo di artisti, attraverso il loro lavoro fatto di installazioni e performance, a porsi domande (ed a porle ai visitatori della mostra) sui rapporti fra sistemi economico ed ecologico, e sui loro influssi sull’ecosistema.
Curato da Nila Shabnam Bonetti, il ricco programma coinvolge gli artisti Barbara Matilde Aloisio, Dies_, Piepaolo Febbo, Francesca Genti, Maurizio L’Altrella, Riccardo Pirovano & Marta Fumagalli, Michela Pozzi,  Davide Ratti, Manuela Sormani, Nicola Felice Torcoli, Lorenzo Zavatta. Debutto sabato 16 luglio al centro sportivo Locatelli di Moggio, con una performance di Michela Pozzi, mentre il giorno successivo – al Lavatoio di Cremeno – sarà la volta di Dies_ Fabio Volpi.

www.laboratorioalchemico.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.