I TU’M su Artribune Television. Ancora videoarte con il progetto Lithium

Secondo appuntamento con la NOTGallery, ospite di Artribune Television all’interno di una rubrica periodica con contributi originali d’artista. Video non narrativi e tanta animazione, mostre light& fast, opere brevi a costi piccoli, distribuite sul web e con speciali edizioni commerciali. Tutto questo è Lithium, progetto editoriale-espositivo ideato dai galleristi Marco Izzolino e Manuela Esposito. Abbiamo […]

TU'M, Monochrome V06

Secondo appuntamento con la NOTGallery, ospite di Artribune Television all’interno di una rubrica periodica con contributi originali d’artista. Video non narrativi e tanta animazione, mostre light& fast, opere brevi a costi piccoli, distribuite sul web e con speciali edizioni commerciali. Tutto questo è Lithium, progetto editoriale-espositivo ideato dai galleristi Marco Izzolino e Manuela Esposito.
Abbiamo iniziato con Emanuele Kabu e proseguiamo adesso con i TU’M, esposti subito dopo nello spazio di Napoli. Domani, sabato 16 luglio, vi presentiamo un video incluso nel loro ciclo Monochromes, iniziato nel 2008: composizioni audio-video modulari
per ensemble elettronico, collezionate nel tempo. Fragili colori  atmosferici fatti di suono, luce e spazio.
Una chiave per accostarsi al lavoro? Semplicemente una citazione di Jean Cocteau del 1918, suggerita dagli stessi artisti:  “Un poeta ha sempre troppe parole nel suo vocabolario; un pittore, troppi colori sulla tavolozza; un musicista, troppe note nella sua tastiera.” Essenzialità e lirismo. Per il resto, voce alle immagini…

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.