Facebook e Amleto. In scadenza le candidature Hamlet 2.0 / Esperimento Teatrale On-Line

È della giovane Ljudmilla Socci, in collaborazione con Marta Magagnino, l’idea di rielaborare il mito di Amleto attraverso Facebook. Il progetto testimonia ed esplicita il rapporto interattivo in atto tra performance linguaggio e mondo dei Social Network, emblemi relazionali dell’uomo di oggi e delle sue pratiche performative quotidiane. Sono invitati a partecipare a Hamlet 2.0 […]

È della giovane Ljudmilla Socci, in collaborazione con Marta Magagnino, l’idea di rielaborare il mito di Amleto attraverso Facebook. Il progetto testimonia ed esplicita il rapporto interattivo in atto tra performance linguaggio e mondo dei Social Network, emblemi relazionali dell’uomo di oggi e delle sue pratiche performative quotidiane.
Sono invitati a partecipare a Hamlet 2.0 / Esperimento Teatrale On-Line, attori e attrici worldwilde web 2.0, ai quali, mediante selezione, verranno affidati i ruoli dei protagonisti della tragedia shakespeariana. Agli aspiranti partecipanti è richiesto di immaginare la propria partecipazione attraverso gli strumenti ed i linguaggi di facebook: post, commenti, foto, video, link e di inviare una sintetica descrizione della propria idea correlata dai propri dati personali all’indirizzo-mail: [email protected] entro il 25 Luglio.
Il sipario del profilo Hamlet Principe di Danimarca si aprirà il 29 Luglio alle 15.30 e lo spettacolo composto dai contenuti selezionati e ricomposti andrà in scena…

– Chiara Pirri

www.facebook.com/fun.hamlet2.0

CONDIVIDI
Chiara Pirri
Esperta di arti performative e arti visive, particolarmente interessata al dialogo tra i diversi linguaggi artistici. Svolge attività di ricerca, è curatrice indipendente e si occupa di comunicazione. Sperimentatrice di formati ibridi tra performance, cultura pop e produzione editoriale, ha realizzato numerosi e diversi progetti di scrittura sperimentale attorno alla produzione artistica contemporanea. Ha collaborato con festival quali Romaeuropa e Drodesera - Centrale Fies, ideando e dirigendo progetti di mediazione, comunicazione e approfondimento critico. Dal 2016 è responsabile dell'area "Arti Performative" per Artribune.