• RST

    vergogna!!! siamo un paese senza speranza

    • stefano

      Direi che visto il ministro e il suo staf , cosa ci si poteva aspettare se non una copia…

  • Carmine

    Se affidi la realizzazione del logo al parente o all’amico scemo, è ovvio che questo come minimo copi il logo di un altro, “per non sbagliare” (perché, appunto, è scemo!). Stavolta tocca al Ministero dell’interno fare una figuraccia… con la Francia!!!!!! Perché, tra tutti i paesi, sempre con la Francia?!?!?!?!

  • La facciamo con gli inglesi, più che altro. Inglese il designer, inglese l’evento, anche se dedicato al panorama immobiliare francese. Doppiafiguraccia.eu :-)

  • Carmine

    Faccio notare che ha aggiunto l’effetto flash tra le due fasce, per diversificarlo un pochino. Premiamo almeno lo sforzo.

    • me.giacomelli

      E’ l’unica cosa brutta di quel logo. Ossia, una ne hanno fatta, e l’hanno sbagliata. Diciamo che almeno non hanno fatto danno col font.

  • MA lo sanno al ministero o tocca farglielo sapere al signor La Ruzza?

    • Er Pera

      wops, Maroni.

  • Redazione

    Ecco il commento ironico dei grafici. Non si è fatto attendere :-)

    http://www.draft.it/cms/multimedia/l-ironia-dei-grafici-si-scatena-sul-viminale

  • hm

    ma chi l’ha fatto maurizio copialan?

  • Premesso che il gesto grafico è gradevolissimo, la cosa che maggiormente stupisce è che a commettere un simile “errore” sia stato Antonio Romano (patron di InArea appunto) che per chi non lo sapesse, non solo è uno dei migliori graphics designer del panorama internazionale, ma è anche colui che ha pensato alcuni tra i marchi più famosi: basta visitare il sito per capirlo.
    Detto ciò, pur constatando quanto la somiglianza tra i due sia sfacciata, cercherei di evitare, come è nostro solito fare, di confondere il plagio con la casualità.
    Perché a mio modo di vedere di questo dobbiamo parlare. Non è logico sostenere che per un simile committente, quelli di InArea si siano limitati a copiare dal seppur bravo Smith.

    • Er Pera

      Immagino tu non mai lavorato in una agenzia italiana.

      • Er Pera

        Anzi ne sono certo.

    • me.giacomelli

      Sì certo, la casualità. Quella del frammento di meteorite che ti cadra nel taschino della camicia domani proprio nel momento in cui ci avrai messo un dito per farcelo entrare comodamente.

  • … ho già detto tutto in merito al marchio “Roma in un’immagine” e quello per la Biennale di Scultura di Carrara, entrambi brutti e instampabili, sia in positivo e sia in negativo, cioè sfondati su un fondo. Per entrambi, complessivamente, sono stati o saranno, elargiti 45.000 euro, immagino + IVA! Forse è il caso di cominciare a pensare di premiare i “BRAVI” e preparati e non “ALTRO”.

  • Giuseppe

    Oramai non dovrei + stupirmi di gnente, ma questi qua mi stranizzano…

  • L’agenzia autrice del logotipo Ministeriale ci ha replicato su Draft: http://goo.gl/xTMbv

  • RST

    Mah, questa risposta è poco convincente…

  • nicola di caprio

    identici! che cialtroni …