Tutto il mondo guarda a Basilea. E intanto a Miami nasce la fiera d’arte solidale…

Si chiama Wynwood Art Fair, e ad ottobre a Miami inaugurerà la sua prima edizione, con una stima di 120mila visitatori nei tre giorni di apertura. La location? Northwest 6th Avenue tra la 22nd e la 29th strada, adiacente alla Margulies Warehouse. Scopo della fiera è far rifiorire l’economia del quartiere ed eliminare la criminalità, risollevando il […]

Si chiama Wynwood Art Fair, e ad ottobre a Miami inaugurerà la sua prima edizione, con una stima di 120mila visitatori nei tre giorni di apertura. La location? Northwest 6th Avenue tra la 22nd e la 29th strada, adiacente alla Margulies Warehouse. Scopo della fiera è far rifiorire l’economia del quartiere ed eliminare la criminalità, risollevando il nome della zona.
La  Wynwood Art Fair si prefigge di essere altamente innovativa, esplorando nuovi territori nell’arte contemporanea, con performance, interattività, programmi educativi. Gli artisti collaboreranno con i visitatori nella creazione delle opere, oltre a popolare le strade con piccoli festival di streetart. Curatori dell’evento saranno Kimberly Marrero di New York e Antonia Wright e Giselle DeVera da Miami. Il loro obiettivo? Abbattere le barriere tra arte e vita e creare un’esperienza d’arte che coinvolga l’intera comunità. Finanziata da sponsor privati, il biglietto d’ingresso sarà di 10 dollari a persona, con ingresso gratuito per i bambini. Tutto il ricavato dei biglietti andrà in beneficenza alla Lotus House Women’s Shelter, a supporto di donne e bambini bisognosi.
Tra i partecipanti, numerosissimi musei tra cui il Miami Art Museum, Museum of Contemporary Art/North Miami, oltre ai dipartimenti di musica e spettacolo della Florida International University e University of Miami. Non mancheranno le principali gallerie di Miami come Bernice Steinbaum, Diana Lowenstein, Spinello Projects, Diet Gallery, Kelley Roy Gallery, Dorsch Gallery, Dot Fiftyone Gallery, Charest Weinberg Gallery, Center for Visual Communication, Dina Mitrani Gallery e molte altre.

– Martina Gambillara

www.wynwoodartfair.org

 

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.