Parliamone. L’invito è di Renato Barilli, l’oggetto l’arte dei giovani che si fa qui in Italia

“Cari amici di Artribune, vi sono molto grato, oltre che a Chiara Casarin, di aver messo in rete integralmente la mia chiacchiera con lei, ben illustrata da opere della mostra tuttora in atto”. Questo ci scrive Renato Barilli, curatore a Bologna – con Guido Bartorelli e Guido Molinari – della mostra Nuova creatività italiana (Officina […]

Renato Barilli
Renato Barilli

Cari amici di Artribune, vi sono molto grato, oltre che a Chiara Casarin, di aver messo in rete integralmente la mia chiacchiera con lei, ben illustrata da opere della mostra tuttora in atto”. Questo ci scrive Renato Barilli, curatore a Bologna – con Guido Bartorelli e Guido Molinari – della mostra Nuova creatività italiana (Officina Italia 2), nell’annunciarci il dibattito in programma martedì prossimo 28 giugno presso la sede stessa della mostra, il Baraccano, protagonisti i tre curatori ed i critici Roberto Daolio, Valerio Dehò, Claudio Musso, Anteo Radovan.
Un “tentativo di tastare il polso all’arte dei giovani che si fa qui in Italia ma anche nel mondo”, specifica il prof. E anche se egli stesso si ostina a negare di aver voluto apparecchiare una sorta di anti-Biennale, c’è da scommettere che parlando di Dove va l’arte dei giovani in Italia e nel mondo? – questo il titolo dell’incontro – i riferimenti ai padiglioni regionali che si stanno inaugurando in questi giorni un po’ ovunque non mancheranno…

Sì, ma non chiamatela anti-Biennale

Martedì 28 giugno 2011 – ore 18.00
Via Santo Stefano 119 – Bologna
www.comune.bologna.it