Ehi ma chi ha ridotto così Villa Torlonia? Ah, già, è la Biennale di Scultura di Roma

È l’unica mostra d’arte contemporanea in grado di far sembrare il Padiglione Italia qualcosa del livello di When Attitude Become Form di Harald Szeemann. Ve ne eravate dimenticati, distratti dal turbinio veneziano? È sempre una Biennale – anzi no, all’ultimo di è autodeclassata a “rassegna” -, ma va in scena qualche centinaio di chilometri più […]

Veduta complessiva delle installazioni a Villa Torlonia

È l’unica mostra d’arte contemporanea in grado di far sembrare il Padiglione Italia qualcosa del livello di When Attitude Become Form di Harald Szeemann. Ve ne eravate dimenticati, distratti dal turbinio veneziano? È sempre una Biennale – anzi no, all’ultimo di è autodeclassata a “rassegna” -, ma va in scena qualche centinaio di chilometri più a sud, a Roma. Siamo tornati a dare uno sguardo per i viali di Villa Torlonia, ed ecco quello che il nostro Luca Labanca ha trovato…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • guido

    deprimente…..

  • Gianmarco

    per fortuna l’arte contemporanea in molti casi è effimera……

  • SAVINO MARSEGLIA (curatore indipendente)

    E’ già, è quasi tutta effimera, tanto da coinvolgere nel dubbio anche chi la produce e chi la diffonde.

  • fiorella

    che roba è questa?

  • Roberto

    …magari vedere, prima di lanciare sentenze.

  • r. v.

    stiamo vedendo ed è terrificante

  • sabrina

    Vedere con i propri occhi andando sul posto e non limitarsi a guardare foto mediocri…e non c’è niente di più terrificante dell’ignoranza di chi scrive certi articoli senza avere un minimo di cultura artistica, spacciando per indigniazione comune la propria frustrazione.

  • FeFe

    Ieri ci sono passato e per caso ho scorto queste sculture.. francamente non capisco perché tanto astio nei loro confronti.. sono dei bei lavori, particolari, non infastidiscono nessuno né rovinano il luogo.
    Perché per una volta i romani non si stupiscono piacevolmente davanti a qualcosa invece di stare sempre a lamentarsi quando cambia anche solo una virgola della città?

  • leti

    ma che è ‘sta zozzeria?

  • Pingback: 06 zoom – Un bacio gigante a Villa Torlonia | ROMAORA()