Ecco perché abbiamo fatto vincere la Serbia. Lorand Hegyi spiega l’UniCredit Venice Award

Ne abbiamo parlato a lungo e più volte anche grazie alla imponenza economica della dotazione. Abbiamo pubblicato l’intervista a Jean Claude Mosconi, “ministro della cultura” della banca e ora sentiamo uno dei giurati, forse il più geopoliticamente significativo per un premio che ha come focus l’est europeo. Ecco come l’ungherese errante Lorand Hegyi ci spiega […]

Lorand Hegyi

Ne abbiamo parlato a lungo e più volte anche grazie alla imponenza economica della dotazione. Abbiamo pubblicato l’intervista a Jean Claude Mosconi, “ministro della cultura” della banca e ora sentiamo uno dei giurati, forse il più geopoliticamente significativo per un premio che ha come focus l’est europeo. Ecco come l’ungherese errante Lorand Hegyi ci spiega perché l’UniCredit Venice Award è finito nelle mani del Padiglione Serbia e dell’artista Dragoljub Rasa Todosijevic che vi espone…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • È una notizia che lascia esterefatti. Qui la memoria è veramente corta. Quella serba é l etnia che dopo la fine del secondo conflitto ha dilatato i cimiteri per ragioni di bassi istinti nazionalistici.