E’(c)centrico alle Officine Caos, a Torino il teatro porta in scena innovazione e diversità

Elogio della diversità. Dal 15 al 18 giugno torna a Torino alle Officine Caos E’(c)centrico, la rassegna di arti performative organizzata da Stalker Teatro, inserita nella rete Teatri di Resilienza che opera a livello nazionale nel campo dei Teatri delle Diversità. La rassegna accosta, quest’anno, lavori di compagnie piemontesi a performance di artisti provenienti da tutta […]

Liberamenteunico

Elogio della diversità. Dal 15 al 18 giugno torna a Torino alle Officine Caos E’(c)centrico, la rassegna di arti performative organizzata da Stalker Teatro, inserita nella rete Teatri di Resilienza che opera a livello nazionale nel campo dei Teatri delle Diversità. La rassegna accosta, quest’anno, lavori di compagnie piemontesi a performance di artisti provenienti da tutta Italia, uniti dal comune interesse per i linguaggi dell’innovazione artistica applicati a particolari contesti di marginalità sociale, come i centri di salute mentale, gli ospedali, le carceri.
Da segnalare – giovedì 16 – la compagnia TeatrInGestAzione di Aversa, nel napoletano, con Fratello mio, Caino, lettura scenica in movimento ispirata al Caino di Lord Byron; il gruppo, che si definisce “compagnia stabile di attori non liberi”, porta in scena gli attori internati del Manicomio Criminale di Aversa, per la prima volta in trasferta fuori da Napoli.
Conclude il ciclo di spettacoli, nella mattinata di sabato 18 giugno, una tavola rotonda aperta al pubblico, in cui i membri delle compagnie, insieme a critici ed esperti del settore, si confronteranno sulla loro esperienza nel campo dei Teatri delle Diversità.

Mirta Silva

www.stalkerteatro.net/eccentrico.htm