Due giostre per Roma. E’ Carsten Holler il vincitore dell’Enel Contemporanea Award 2011

La giuria composta da Gianluca Comin, Joseph Backsetein, Luca Massimo Barbero, Iwona Balzwick, Massimiliano Gioni, Ivo Mesquita e Jack Persekian si è riunita a Venezia, durante la Biennale, ed ha decretato il vincitore dell’edizione 2011 di Enel Contemporanea (sempre diretta da Francesco Bonami) tra tre artisti: Bruce Mau, Paola Pivi e Carsten Holler, è stato […]

Il rendering della proposta vincitrice

La giuria composta da Gianluca Comin, Joseph Backsetein, Luca Massimo Barbero, Iwona Balzwick, Massimiliano Gioni, Ivo Mesquita e Jack Persekian si è riunita a Venezia, durante la Biennale, ed ha decretato il vincitore dell’edizione 2011 di Enel Contemporanea (sempre diretta da Francesco Bonami) tra tre artisti: Bruce Mau, Paola Pivi e Carsten Holler, è stato quest’ultimo a spuntarla e sarà la sua opera -due giostre che ricordano molto il alvoro che il belga propose qualche tempo fa sul Monte Pollino- ad essere esposta al Macro nella Sala Enel (appunto) dove prenderà il testimone dalle ormai celeberrime farfalle di Bik Van der Pol.
Con il prosieguo dell’iniziativa Enel Contemporanea e con l’inizio del rapporto con la Biennale di Venezia di cui la multinazionale italiana è diventata main sponsor, Enel conferma la sua crescente attenzione verso l’arte e la creatività attuale. Le altre grandi aziende italiane (Finmeccanita, Fiat, Eni, Bulgari, Ferrero -e tanti altri- dove siete?) seguiranno l’esempio?

www.enelcontemporanea.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • ambra nepi

    segnalo quanto segue: l’opera di Carsten Holler (RB ride) non si trova sul Monte Pollino, ma bensì a San Severino Lucano (Pz) ed è un’opera permanente del progetto “ArtePollino” che iniziato due anni fa prosegue questo anno a partire a settembre.