Come si cucina l’arte? Risponde a Milano il seminario made in Peep-Hole, chef Stefano Arienti

Qual è quel paradosso idrodinamico per il quale la pressione e la velocità di un fluido in un condotto aumentano in corrispondenza delle strozzature? L’Effetto Venturi, naturalmente. No, non siamo troppo stanchi dopo le maratone biennalesche: parliamo di questo, perché così si intitola il programma di incontri allo Spazio Oberdan organizzato da Peep-Hole in collaborazione […]

Joe Strummer - The Future Is Unwritten (2007)

Qual è quel paradosso idrodinamico per il quale la pressione e la velocità di un fluido in un condotto aumentano in corrispondenza delle strozzature? L’Effetto Venturi, naturalmente. No, non siamo troppo stanchi dopo le maratone biennalesche: parliamo di questo, perché così si intitola il programma di incontri allo Spazio Oberdan organizzato da Peep-Hole in collaborazione con la Provincia di Milano e condotto da Liliana Moro, Stefano Arienti e Mario Airò.
Programma che al secondo appuntamento propone un seminario condotto da  Stefano Arienti che cercherà di rispondere ad alcune domande care all’artista: Esiste la trasmissione dell’arte? Che cos’è l’artisticità? Un artista può fare diventare artista qualcun altro? Come si cucina l’arte?
L’incontro si articolerà nel corso di tutta una giornata, dalle 10 alle 17. e vedrà la partecipazione attiva di un gruppo di artisti iscritti, con interventi di alcuni esponenti di discipline diverse, che contribuiranno al seminario con la propria testimonianza.

Martedì 7 giugno 2011 –  ore 10.00
Spazio Oberdan – Sala Merini
Viale Vittorio Veneto 2 – Milano
www.peep-hole.org

  • Mah

    Ecco, bravi, molto sensato scriverlo la notte precedente, a meno di 12 ore dall’evento… La prossima volta datene notizia direttamente a posteriori

    • UN GIOVANE ARTISTA

      VERO………..