Ci mancava solo la visita etnografica nella terra incognita del Padiglione Italia. Cercansi apprendisti a Venezia

Un risultato di certo il Padiglione Italia l’ha ottenuto: essere in cima agli argomenti di discussione. Ora c’è addirittura chi vi organizza una visita guidata “da un antropologo paranoide”, una spedizione “nella terra incognita dell’arte italiana d’inizio millennio”. Si tratta de La Collezione dello spazio milanese Carrozzeria Margot, nell’ambito del programma Osloo, proposto all’Isola di […]

Un risultato di certo il Padiglione Italia l’ha ottenuto: essere in cima agli argomenti di discussione. Ora c’è addirittura chi vi organizza una visita guidata “da un antropologo paranoide”, una spedizione “nella terra incognita dell’arte italiana d’inizio millennio”.
Si tratta de La Collezione dello spazio milanese Carrozzeria Margot, nell’ambito del programma Osloo, proposto all’Isola di San Servolo come progetto collaterale del Padiglione Danimarca. E per la spedizione i promotori lanciano una public call per cercare “volenterosi apprendisti etnografi”, che durante il tragitto verranno “equipaggiati ermeneuticamente per affrontare il lavoro etnografico“. I risultati di tutto il lavoro, dagli appunti alle immagini,  prodotti durante il fieldwork saranno archiviati e resi pubblici il giorno seguente, nella tenda del capitano-antropologo montata su Osloo.
Appuntamento martedì 7 giugno alle 14.30: chi fosse interessato dovrà scrivere all’indirizzo [email protected] mettendo come oggetto “sarò un etnografo”, e riceverà la conferma, la consegna di una piccola dispensa di introduzione e l’ora esatta del ritrovo…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.