Bjcem, ora c’è pure la sede. La Biennale del Mediterraneo prende casa a Torino

Ha inaugurato questo pomeriggio, nel Cortile del Maglio di Torino, la sede dell’associazione che organizza la BJCEM – Biennale dei Giovani Creativi dell’Europa e del Mediterraneo. È stata pure la prima uscita pubblica del neoassessore cittadino alla cultura, Maurizio Braccialarghe: un intervento sintetico, il suo, che ha sottolineato soprattutto come l’Associazione Bjcem sia un esempio […]

Ha inaugurato questo pomeriggio, nel Cortile del Maglio di Torino, la sede dell’associazione che organizza la BJCEM – Biennale dei Giovani Creativi dell’Europa e del Mediterraneo. È stata pure la prima uscita pubblica del neoassessore cittadino alla cultura, Maurizio Braccialarghe: un intervento sintetico, il suo, che ha sottolineato soprattutto come l’Associazione Bjcem sia un esempio dal punto di vista del mix di contributi pubblici e privati.
La sede è stata infatti concessa dal Comune in comodato gratuito, mentre per quanto riguarda i “donors”, per ora si sono esposti Artegiovane di Alvise Chevallard (l’esplicito obiettivo è creare un network con la rassegna Video.it) e l’azienda di design Lago, che a Torino ha uno dei suoi “appartamenti”.
La prima uscita pubblica della Bjcem in formato torinese sarà il 14 luglio, in occasione dell’edizione numero uno del festival Architettura in città. E poi naturalmente a metà ottobre, quando sarà inaugurata a Salonicco la prima “sezione” della 15esima edizione della Biennale, che avrà come sedi anche Roma e Casablanca.

www.bjcem.org