Basel Updates: la fiera si apre con l’omaggio a Hélène de Franchis, regina della galleria Studio la Città

È un riconoscimento creato nel 2005 dalla Federazione Europea delle Gallerie d’Arte, in onore delle più importanti gallerie continentali, per celebrare il loro lavoro, “volto a consolidare l’importanza e il valore dell’arte”. Parliamo del Feaga Lifetime Award, che quest’anno riserva una particolare soddisfazione per l’artworld italico. Ad aggiudicarsi il prestigioso premio, andato lo scorso anno  […]

Hélène de Franchis

È un riconoscimento creato nel 2005 dalla Federazione Europea delle Gallerie d’Arte, in onore delle più importanti gallerie continentali, per celebrare il loro lavoro, “volto a consolidare l’importanza e il valore dell’arte”.
Parliamo del Feaga Lifetime Award, che quest’anno riserva una particolare soddisfazione per l’artworld italico. Ad aggiudicarsi il prestigioso premio, andato lo scorso anno  a Kaj Forsblom, dell’omonima galleria finlandese, è infatti Hélène de Franchis, titolare della galleria Studio la Città di Verona. Grande risalto anche per la cerimonia di premiazione, che si terrà mercoledì 15 Giugno alle 10 presso l’Art Basel Lounge, fra i primissimi eventi della fiera. Per l’occasione, il curatore Marco Meneguzzo terrà un discorso in onore dei 40 anni di attività della galleria.

  • sono felice e una gallerista che stimo molto .

  • feu

    massimo rispetto, grande onore, ma è anche venuto il momento di un piccolo ricambio generazionale tra i galleristi di art basel. Detto questo mi unisco ai complimenti

  • antonio

    quest’anno hanno fatto fuori Eigen + Art che è la galleria che ha lanciato Neo Rauch
    e questa si fa tutte le edizioni? anch’io voto x il ricambio!

  • Alf

    Giusto riconoscimento, Héléne de Franchis è stata anche tra le primissime a credere nelle fiere d’arte, a capire il ruolo che avrebbero assunto. Basti dire che ha partecipato ad Art Cologne nel 1973, ad Art Basel nel 1974, ad Arte Fiera nel 1975. Oltre a ciò rara signorilità e grande competenza, attenzione agli allestimenti e alla qualità delle opere, belle mostre… a parte qualche sbavatura nel contemporaneo stretto che non è decisamente il suo ambito ce ne fossero…

  • maria spinelli

    COMPLIMENTI Vivissimi ad Hèlène De Franchis.
    La sua premiazione rende onore a lei, alla sua competenza,
    alla sua bellissima Galleria, e non da ultimo rende onore
    all’Italia, e a Verona, il che non è cosa da poco!
    Bravissima Hèlène, avanti così, sempre…………….
    L’arte e gli artisti che Hèlenè ci fa conoscere
    ci rende piacevole la vita, e ci da tantissime e forti emozioni,
    tutte belle e positive.Nonchè riflessioni sull’arte dei giorni nostri.
    Grazie Hélène.