Volete dire la vostra sul paesaggio? Basta che sia nel nome di Emilio Sereni…

Un compleanno prestigioso per un volume raffinato e rivoluzionario, che negli anni è divenuto un classico impareggiabile per la ricerca nell’ambito del paesaggio. Compie 50 anni la Storia del paesaggio agrario italiano di Emilio Sereni (Laterza, 1961), e per la speciale occasione l’Istituto Alcide Cervi di Gattatico (Reggio Emilia), che conserva la biblioteca e l’archivio […]

Emilio Sereni

Un compleanno prestigioso per un volume raffinato e rivoluzionario, che negli anni è divenuto un classico impareggiabile per la ricerca nell’ambito del paesaggio. Compie 50 anni la Storia del paesaggio agrario italiano di Emilio Sereni (Laterza, 1961), e per la speciale occasione l’Istituto Alcide Cervi di Gattatico (Reggio Emilia), che conserva la biblioteca e l’archivio scientifico dello studioso, ha programmato per novembre un ampio convegno.
Oggetto? Dall’analisi dei contesti politico e culturale alla proposta di costituire una mappa interdisciplinare della ricerca supportata da fonti di tipo geografico, linguistico, archeologico, storico-economico e storico-artistico. Molta carne sul fuoco, incluso un call for paper aperto agli studiosi che fanno ricerca nell’ambito del paesaggio e per i quali i risultati di Sereni sono ancora oggi imprescindibili. Cominciate a pensarci, scadenza 20 giugno…

I dettagli del call for paper

Marta Santacatterina

 

CONDIVIDI
Marta Santacatterina
Marta Santacatterina è giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Storia dell'arte, titolo conseguito presso l'Università degli Studi di Parma. È editor freelance per conto di varie case editrici e, dal 2015, ricopre il ruolo di direttore sia di Fermoeditore sia della rivista online della stessa casa editrice, "fermomag", sulla quale cura in particolare le rubriche dedicate all'arte e alle mostre. Collabora con "Artribune" fin dalla nascita della rivista, nel 2011.