Una domenica senza Artribune. Ma poi, da lunedì, tutti nel sito nuovo. E pure questa è fatta…

Problemi di connessione? No. Non riuscite a collegarvi a www.artribune.com? Sì, questo è vero. Accade domenica, sia chiaro, solo domenica 22 maggio. Il perché ve lo diciamo, anche se penserete a uno scherzo. Già, perché quasi quasi neanche noi ci crediamo: in poco più di un mese, infatti, abbiamo messo giù ciò che di solito […]

Problemi di connessione? No. Non riuscite a collegarvi a www.artribune.com? Sì, questo è vero. Accade domenica, sia chiaro, solo domenica 22 maggio. Il perché ve lo diciamo, anche se penserete a uno scherzo.
Già, perché quasi quasi neanche noi ci crediamo: in poco più di un mese, infatti, abbiamo messo giù ciò che di solito si fa in sei. Insomma, lunedì 23 debutto per il nuovo sito, quello definitivo, di Artribune. Per questo, per consentire ai nostri tecnici la migrazione di funzionalità e contenuti, ci dobbiamo prendere una giornata (speriamo mezza) di pausa forzata.
Da lunedì dunque si fa sul serio, ammesso che fino ad oggi si sia scherzato: nuova grafica, nuovi spazi per le rubriche, una sezione apposita per la tv e naturalmente il calendario eventi, strumento indispensabile e da tutti sentito come esigenza impellente.
E con il passare delle settimane, le funzionalità aumenteranno: a presto per la possibilità di iscriversi, commentare con il proprio nickname e settare degli alert sul calendario. Oltre che di aprire blog e spazi interattivi.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • ralph

    urrà!

  • anna

    sono traballante sul web : sono iscritta sia su p.elettronica, sia facebook
    per seguire il vostro lavoro? anna