Tutti alla Bovisa per assaporare la Milano profonda. C’è lo Zuppa Urban Project

Gazpacho della Torre di via Imbonati, zuppa Sironi con estro, zuppa paesana al profumo d’oriente, frittata tra viale Jenner e Maciachini, dessert Energia dolce di Dergano… Vi è venuta fame? Se sabato 21 maggio siete a Milano, allora potrete assaggiare un po’ di città e degustare gli ingredienti del quartiere Dergano-Bovisa, guidati dagli stessi abitanti, […]

Gazpacho della Torre di via Imbonati, zuppa Sironi con estro, zuppa paesana al profumo d’oriente, frittata tra viale Jenner e Maciachini, dessert Energia dolce di Dergano… Vi è venuta fame? Se sabato 21 maggio siete a Milano, allora potrete assaggiare un po’ di città e degustare gli ingredienti del quartiere Dergano-Bovisa, guidati dagli stessi abitanti, che vi accompagneranno in itinerari di gusto e di cultura.
È ZUPfest, azione creativa del progetto urbano di Noemi Satta, curato con Myriam Sabolla: dalle 10.30 alle 18.30, a partire dall’infopoint di via Tartini, itinerari di quartiere con soste e degustazioni negli ZUPstop, in collaborazione con locali e ristoranti meneghini; laboratori sul verde per gli adulti ed esplorazioni della città dedicate ai più piccoli; videoinstallazioni al Circoloquadro, Fonderia Napoleonica Eugenia, con gli studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano. Ingredienti? Partecipazione, cura dello spazio pubblico, gioco e racconto… e la zuppa è servita! Obbligatoria la prenotazione.

– Silvia Scaravaggi

Sabato 21 maggio 2011
Per prenotare: [email protected]
www.progettozuppa.wordpress.com

CONDIVIDI
Silvia Scaravaggi
Silvia Scaravaggi (Crema, 1979) è curatore d'arte indipendente, si occupa di scrittura d'arte e di progettazione culturale. Si è laureata in Teoria e Tecnica dei Mezzi di Comunicazione Audiovisiva alla Facoltà di Lettere dell'Università di Pisa e ha approfondito alcuni aspetti dei nuovi media alla Universiteit Van Amsterdam, nei Paesi Bassi. Si interessa di video, installazione, rapporto tra arte, scienza e tecnologia; cura selezionati progetti d'arte, con particolare attenzione al processo di costruzione di una dimensione collaborativa tra artista e curatore. Dal 2011 scrive per Artribune; dal 2005 fa parte del network di Digicult, pubblicando contributi per il magazine mensile Digimag. Per la Provincia di Cremona, dove lavora dal 2005, segue lo sviluppo del Distretto culturale provinciale, nell’ambito del progetto Distretti culturali ideato e realizzato da Fondazione Cariplo. Ha collaborato ad alcune edizioni di INVIDEO, mostra internazionale di video e cinema oltre, e a Techne05, mostra di installazioni interattive, a Milano.