Primo: Villa Carpegna. E la Quadriennale di Gawronski riparte con il ciclo Artista chiama artista

“Gli assets della Quadriennale da ‘mettere a reddito’? In primis la nostra sede, Villa Carpegna, con ambienti interni ed esterni adatti per lo svolgimento di eventi di diversa natura”. Parole di Jas Gawronski – neopresidente dell’istituzione romana, alla cui guida ha sostituito dopo otto anni di mandato Gino Agnese -, pronunciate nell’ampia intervista che troverete […]

Jas Gawronski

Gli assets della Quadriennale da ‘mettere a reddito’? In primis la nostra sede, Villa Carpegna, con ambienti interni ed esterni adatti per lo svolgimento di eventi di diversa natura”. Parole di Jas Gawronski – neopresidente dell’istituzione romana, alla cui guida ha sostituito dopo otto anni di mandato Gino Agnese -, pronunciate nell’ampia intervista che troverete fra qualche giorno sul numero zero di Artribune Magazine. Ma ora non vi crediate che ve la anticipiamo qua, eh: fra fiera, eventi, musei, locali e gallerie, lo troverete ovunque, a Roma, nell’ormai prossima Art Week.
Lo citiamo qui perché proprio ora arriva la prima iniziativa del mandato Gawronski: ed il palcoscenico è proprio Villa Carpegna, in ottemperanza ai propositi espressi. Si tratta di un nuovo appuntamento del ciclo espositivo Artista chiama artista, che vede il coinvolgimento di un artista affermato nella veste di “tutor”, con il compito di invitare un artista di età compresa tra i 20 e i 30 anni a realizzare un intervento site specific per la Sala delle colonne della Villa. Questa volta è Loris Cecchini – che torna nella Capitale, dopo la recente “ospitata” ai Martedì critici – a invitare Margherita Moscardini, che presenterà un allestimento aperto al pubblico fino a giugno.

Inaugurazione: martedì 3 maggio 2011 – ore 18.30
Dal 3 maggio al 19 giugno 2011
Piazza di Villa Carpegna – Roma
www.quadriennalediroma.org