Lo Strillone: il ritorno di Schiele su Quotidiano Nazionale. E poi Eccher, Salone del Libro, Sgarbi…

“Abbiamo altri otto paesaggi urbani di Schiele, mentre il ritratto di Wally è unico”. Così il virgolettato di Peter Weinhäupl, direttore del Leopold Museum di Vienna, ripreso su Quotidiano Nazionale che lancia l’asta con cui Sotheby’s venderà le “Case con biancheria variopinta”. In ingresso almeno 30 milioni di euro, girati per riavere la “Wally” confiscata […]

Quotidiani
Quotidiani

“Abbiamo altri otto paesaggi urbani di Schiele, mentre il ritratto di Wally è unico”. Così il virgolettato di Peter Weinhäupl, direttore del Leopold Museum di Vienna, ripreso su Quotidiano Nazionale che lancia l’asta con cui Sotheby’s venderà le “Case con biancheria variopinta”. In ingresso almeno 30 milioni di euro, girati per riavere la “Wally” confiscata a suo tempo dai nazisti e poi finita sul mercato.

Una breve su L’Unità presenta gli Eroi scelti da Danilo Eccher per la collettiva che giovedì inaugura alla GAM di Torino: Abramovic, Clemente, Boltanski, Danh Vo. Un evento cui La Stampa dedica ampia preview; ma Torino oggi guarda anche alla Svizzera: Beuys a Zurigo e Picasso – ma non solo! – a Losanna.

Tutti a Torino per il Salone del Libro. Taglio polemico su La Repubblica, che riassume e concentra tutte le spigolature che si sono spese attorno all’edizione 2011; Il Giornale segue il passaggio di Vittorio Sgarbi, con raffica di sobrie dichiarazioni sulla sorte del suo programma RAI.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.