Leo Castelli e Ileana Sonnabend, due appuntamenti per riunire idealmente la coppia d’oro dell’arte mondiale

Lui è stato un collezionista e mercante protagonista di mezzo secolo d’arte statunitense, italiano d’origini ma newyorkese d’adozione, scopritore di alcuni dei più importanti artisti del XX secolo, fra i maggiori promotori a livello globale di Espressionismo Astratto, Pop Art e Minimalismo. Lei lo ha seguito, ma poi è tornata in Europa, divenendo lei stessa […]

Leo Castelli e Ileana Sonnabend

Lui è stato un collezionista e mercante protagonista di mezzo secolo d’arte statunitense, italiano d’origini ma newyorkese d’adozione, scopritore di alcuni dei più importanti artisti del XX secolo, fra i maggiori promotori a livello globale di Espressionismo Astratto, Pop Art e Minimalismo. Lei lo ha seguito, ma poi è tornata in Europa, divenendo lei stessa straordinaria gallerista e collezionista, promotrice delle avanguardie europee e americane del secondo dopoguerra, dal Neo-Dada alla Pop Art, dal Minimalismo all’Arte Povera, dall’Arte Concettuale alla Transavanguardia.
Particolare: per tanti anni sono stati marito e moglie, la coppia d’oro dell’arte mondiale. Avete capito, si tratta di Leo Castelli e Ileana Sonnabend, che ora due appuntamenti in Italia idealmente riuniscono a diversi anni dalla morte di entrambi.
Di Castelli si parla nella prima serata del ciclo di incontri Leggere l’arte. Biografie d’artista, organizzata da Johan & Levi Editore in collaborazione con il Museo d’Arte Contemporanea di Lissone e condotta da Andrea Bosco e Francesca Minini. Occasione: la presentazione del volume Leo & C. Storia di Leo Castelli, di Annie Cohen-Solal. A Ileana Sonnabend sarà invece la Collezione Peggy Guggenheim – che ha appena concluso la mostra I Vorticisti: artisti ribelli a Londra e New York, con oltre 110mila visitatori – a dedicare un’esposizione, apertura il 29 maggio. Occasione di lusso, come dire la mostra Guggenheim per la Biennale di Venezia: oltre 60 opere provenienti dalla Collezione Sonnabend di New York, che indagano “l’immagine dell’Italia attraverso gli occhi di artisti italiani e internazionali, la cui arte rimanda alla cultura, alle tradizioni e ai paesaggi del nostro paese”.

Mercoledì 18 maggio 2011 – ore 21.00
Museo d’arte contemporanea di Lissone
Viale Padania 6 – Lissone (MB)
[email protected]

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.