I Martedì Critici vanno in vacanza. Domani l’ultimo appuntamento è con Marco Tirelli…

E arriva al capolinea il ciclo dei Martedì Critici edizione 2011, esperienza di successo proposta da Alberto Dambruoso e Marco Tonelli, approdata quest’anno all’Auditorium Mecenate di Roma, dopo le prime edizioni  organizzate nella casa-studio dello stesso Dambruoso. Un capolinea provvisorio, però. I molti fan dell’artist talk più amato d’Italia, possono stare tranquilli. Dopo l’estate si […]

Un'opera di Marco Tirelli

E arriva al capolinea il ciclo dei Martedì Critici edizione 2011, esperienza di successo proposta da Alberto Dambruoso e Marco Tonelli, approdata quest’anno all’Auditorium Mecenate di Roma, dopo le prime edizioni  organizzate nella casa-studio dello stesso Dambruoso. Un capolinea provvisorio, però. I molti fan dell’artist talk più amato d’Italia, possono stare tranquilli. Dopo l’estate si ricomincia, promettono i curatori. A chiudere questa tranche sarà, martedì 31 maggio, Marco Tirelli, undicesimo della lista dopo  Gligorov, Mochetti, Cecchini, Cannavacciuolo, Montani, Bianco e Valente, Bertozzi & Casoni, Pirri, Sassolino, Ontani.
A partire dalla fine degli anni Settanta Tirelli ha sviluppato una ricerca pittorica condotta sul filo di una estrema sensibilità, sia per la forma che per le modulazioni luminose. Uno sguardo, il suo, che  punta a quella zona di contatto tra visibile e invisibile, tangibile  e immateriale, corporeo e spirituale. Quella di Tirelli è una contemplativa, che punta alla verità delle cose e che riapre la questione del simbolo:  una prospettiva differente, in mezzo a quel profluvio  di immagini svuotate di senso, di cui trabocca la contemporaneità.
Ma i Martedì Critici continuano, almeno su Artribune Television. Nei prossimi giorni troverete i due report degli incontri con Luigi Ontani e Marco Tirelli, firmati Studio Ray, mentre tutte le puntate fin qui pubblicate resteranno a disposizione nel nostro archivio tv. In attesa della nuova stagione…

– Helga Marsala


Martedì 31 maggio 2011 – ore 19.30
Auditorium di Mecenate
Largo Leopardi (via Merulana) – Roma
[email protected]

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.
  • maurizio

    Finalmente una buca dopo tante palle !!

    membri della scuola osannati per la loro costanza e perspicacia nel compiacere mercanti , galleristi e critici per lo più copiando .
    Schieramento della pseudosinistra presunta intellighenzia,non vi creadiamo più nello sport nazionale Schic radicalborghese .Metter in coce Sgarbi ?Che ci vuole ci va da se stesso .Almeno l’arte la conosce e mostra il coraggio delle sue idee.
    Con un decennio di opere di Ceccobelli molti ci hanno fatto la cariera per la vita.
    Bruno è un vero artista vulcanico e il più bravo di tutti ,ha fatto di tutto e diverrà un grande caposcuola come pochi.Ma …………adesso non è di moda.

  • Ettore Le Donne

    Caro Marco Tirelli, sei uno dei pochi pittori interessanti italiani. Auguri per la tua mostra! Siccome citi Giorgio de Chirico a tale proposito faccio una breve precisazione: Giorgio de Chirico è in assoluto il miglior pittore di tutti i tempi. E’ sulle teste di Michelangelo Buonarroti e di Leonardo da Vinci. A lui spetta il primo posto in assoluto, al secondo posto in assoluto troviamo Piero Dorazio!