Hatje Cantz acquisita dal Ganske Verlagsgruppe. Grandi manovre nell’editoria tedesca art-oriented

Per chi s’occupa d’arte a ogni livello, per chi ama i buoni e bei libri, ecco, l’editore Hatje Cantz è un must. Ed è dunque una notizia non solo finanziaria il fatto che sia stata acquistata dal gruppo editoriale Ganske di Amburgo. Per ora le notizie sono rassicuranti, poiché le sedi di Hatje Cantz a […]

Per chi s’occupa d’arte a ogni livello, per chi ama i buoni e bei libri, ecco, l’editore Hatje Cantz è un must. Ed è dunque una notizia non solo finanziaria il fatto che sia stata acquistata dal gruppo editoriale Ganske di Amburgo. Per ora le notizie sono rassicuranti, poiché le sedi di Hatje Cantz a Berlino e Stoccarda restano immutate, così come la struttura produttiva.
D’altro canto, Ganske non è a digiuno nel settore, pubblicando ad esempio magazine come A & W – Architektur & Wohnen. Certo, il livello non è quello dei prodotti internazionali targati Hatje Cantz, ma ci auguriamo che l’obiettivo del gruppo sia proprio alzare l’asticella della qualità, e non solo sfruttare un brand d’alto lignaggio per diffondere prodotti di qualità dubbia. Poiché non sarebbe la prima volta nel mondo dell’editoria, e ne sappiamo qualcosa da queste parti…

Marco Enrico Giacomelli

www.hatjecantz.de

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014). In qualità di traduttore, ha curato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.