E adesso massacrateci coi vostri soliti commenti perfidi. Il nuovo Artribune è qui

Ci sono tante tante cose da controllare a da aggiustare. E sarà il lavoro di quest’oggi, dopo un attimo di riposo dovuto alle 19 ore di lavoro che sono state necessarie per trasferire il vecchio Artribune (che sarà stato anche provvisorio, ma era già diventato piuttosto consistente) nel nuovo. Tuttavia l’impostazione la potete ben vedere […]

Ci sono tante tante cose da controllare a da aggiustare. E sarà il lavoro di quest’oggi, dopo un attimo di riposo dovuto alle 19 ore di lavoro che sono state necessarie per trasferire il vecchio Artribune (che sarà stato anche provvisorio, ma era già diventato piuttosto consistente) nel nuovo. Tuttavia l’impostazione la potete ben vedere tutti. E la potete giudicare. Qui noi ci aspettiamo non solo le solite critiche tranchant di cui siete specialisti, ma anche qualche concreto consiglio da implementare per arrivare a regime quanto prima.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Cecilia Leucci

    Oh beh…ho poco da commentare e ancor meno da massacrare. Tendo a dare più importanza al contenuto piuttosto che al contenitore ed in questi due mesi, vi siete dimostrati adatti a riempire uno spazio legato all’arte contemporanea (e non!), con una buona dose di coraggio e tanta voglia di fare. Ogni tanto c’è stata qualche caduta, è vero; ogni tanto siete stati inutilmente autocelebrativi; altre votle troppo sintetici o troppo prolissi, però la media raggiunta è sicuramente di qualità.
    Mi piace la suddivisione per temi, mi piacciono i commenti e mi piace la diffusione sui social network; mi piace la varietà degli argomenti trattati e mi piace che essi siano così tanti, ogni giorno.
    Mi piacciono meno la grafica del sito, il (solito) logo, di cui si è già parecchio discusso, alcune inutili polemiche e talvolta l’autoreferenzialità, ma ripeto, nel complesso trovo che siate un buon prodotto ed il nuovo sito, è solo un passo avanti in più, verso il miglioramento. Continuate così, cercando di evitare scivoloni e dimostrando un po’ di umiltà in più, perchè chi ha gli attributi, non ha bisogno di autocelebrarsi e polemizzare per dimostrarlo!

    Buona fortuna

  • salvatore

    Sono dalla parte di chi lavora e non di chi parla e basta. Certo che si può sempre migliorare, anzi si deve sempre migliorare.
    Il mio unico consiglio è quello di dare spazio alle realtà più piccole che con lo stesso impegno che mettete voi su questo sito cercano di farsi conoscere, realtà piccole ma piene di giovani. buttate un’occhio al sud

  • Cecilia Leucci

    D’accordo con Salvatore…da curatrice di realtà piccola del Sud ma piena di idee e voglia di fare, che ha lasciato Roma per tornare alle proprie origini e partecipare allo sviluppo di un gran bel territorio!

  • Valeria

    il sito è scritto troppo piccolo, le pagine sono troppo affollate
    i banner sono abbastanza invadenti

  • Veramente scritto troppo piccolo, con 3,5 diottrie di occhiali
    da lettura fatico ancora, anche perchè è grigio chiaro mi sembra.

    Il marchio desta le già dette perplessità, ma tra quanti e quali avete scelto ??

    Il sito sembrerebbe troppo “bianco”

    Per il resto mi piacete sempre, ora, dopo le vicende, ancor di più, dopo il coraggio dimostrato,
    vi seguo almeno 2 volte al giorno.

    Con affetto, Massimo

  • hm

    non ho capito perchè è stato sassato il link/pulsante commenti nella barra in alto che ieri invece c’era, mi pare fosse affianco a inaugurazioni . o tra calendario eventi e inaugurazioni .