Updates Milano: e il Premio Acacia non c’è più. Cambio di direzione per l’associazione

Non è che non c’è più. È, più banalmente, che il premio, per l’edizione 2011, non sarà assegnato durante la fiera MiArt. E, per la verità, ancora non si sa quando sarà assegnato. Ma niente paura, non si tratta di un ritiro da parte dell’Associazione Amici dell’Arte Contemporanea, né di una diminuzione d’impegno. Anzi, a […]

Nico Vascellari, vincitore della scorsa edizione del Premio Acacia

Non è che non c’è più. È, più banalmente, che il premio, per l’edizione 2011, non sarà assegnato durante la fiera MiArt. E, per la verità, ancora non si sa quando sarà assegnato. Ma niente paura, non si tratta di un ritiro da parte dell’Associazione Amici dell’Arte Contemporanea, né di una diminuzione d’impegno. Anzi, a guardare il sito, Acacia sembra attivissima, tra eventi allo Iulm, workshop per bambini e presenze al Festival di Faenza. Semplicemente, a quanto risulterebbe ai beninformati, l’associazione vorrebbe guadagnarsi un po’ di autonomia, posizionando il premio al di fuori di un evento che possa oscurarne la visibilità. E così, a MiArt, rimane soltanto il Premio Rotary

www.acaciaweb.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • forse i collezionisti si sono stancati di investire i loro soldi su artisti che non valgono nulla. Come Nico Vascellari

  • Forse non siamo capaci a dare continuità.. qualcuno si ricordo la biennale (guarda caso proprio con vascellari opera revenge) artissima che è durato un anno ….

  • Forse manchiamo di continuità…

    non era già successo con il premio giovani artisti alla biennale (un’edizione unica data guarda caso proprio a vascellari …)

    e da artissima… il premio ideato da bellini è durato un anno, poi si è detto che forse era biennale e ora ….

    ecco la costanza italiana …

  • hm

    lol è più vezzoso di francesco vezzosi . gli occhiali a montatura grossa sono il vero must imprescindibile per qualsiasi hipster che (non) si rispetti .

    hipsterism fetishizes the authentic elements of all of the fringe movements of the postwar era (beat, hippie, punk, even grunge) draws on the cultural stores of every unmelted ethnicity, and regurgitates it with a winking inauthenticity. hipster is a cultural mythology, crystallization of a mass mediated stereotype generated to understand, categorize and marketize the indie consumer culture .

  • Come si fa, Valeria, a dire che Vascellari non vale nulla! Perchè, tu, critica e curatrice, ti metti sullo stesso piano di un hm? Puoi dire che non ti piace (non entusiasma neppure me!), puoi scrivere una critica anche feroce, se vuoi, ma dire che non vale nulla è privo di senso, sia sul piano pratico, visto che è ufficialnente quotato (e che quotazioni!) che su quello critico-artistico, visto che ci sono numerosi, autorevoli critici e curatori, sia Italiani che stranieri che lo apprezzano e lo recensiscono, spesso in maniera lusinghiera. Quando finirá questo vizio di “sputar” sentenze? Quando, chi si proclama critico ed esperto imparerá che per far bene il suo mestiere deve innanzi tutto rispettare il lavoro altrui?

    • hm

      io non ho scritto che non vale nulla jerry luana, impara a leggere almeno se senti il desiderio irrefrenabile di attaccare qualcuno . come accessorio di arredamento trovo sia valido, io ad esempio con vascellari ci farei una poltrona in pelle umana . dopo la sua morte per cause naturali ovviamente .

  • paolo

    non si sa se vascellari è un bravo artista da premiare ! ma il premio acacia è un premio da ricevere?

  • I.N.R.I.

    Intanto Vascellari lavora sodo e ottiene risultati in Italia e all’estero nonostante gli si gettino ogni sorta di infamie addosso (solo da voi tra l’altro). Tutto questo livore non puo’ essere altro che invidia perché con ogni probabilità lui rimarrà e molti altri invece, no.

    • hm

      vantarsi di lavorare o dell’etica del ‘fare’ è un atteggiamento molto novecentesco, nel 2011 poi con il 30% di disoccupati sotto i 30 anni è assolutamente OUT . vascellari vai a fare le campagne pubblicitarie degli occhiali persol valà

  • Cara Valeria, non sento nessun impeto irrefrenabile ad attaccar nessuno io, non mi pare tu possa dire altrettanto! Quanto a saper leggere, visto che sei evidentemente un po’ smemorata ti ripeto pari pari il passo del tuo post che ha provocato il mio commento : eccotelo! ” …artisti che non valgono nulla. Come Nico Vascellari” e ribadisco, con tutta serenità : chi si proclama critico e curatore dovrebbe, innanzitutto, aver rispetto per il lavoro degli artisti, di qualsiasi artista, anche quando non lo apprezza ed anche se lo “stronca” criticamente. Sei, casomai tu che ti dovresti rileggere il mio commento, con calma e serenità e magari meditarci sopra, probabilmente ti farebbe un gran bene.

    • hm

      guarda luana che hai fatto un po’ di casino, sono stato io ad averti scritto che sentivi il desiderio irrefrenabile di attaccare qualcuno . non valeria . forse è anche un po’ colpa della signorina marseglia se sei caduto/a in questo tragico errore .

  • Non per infierire ma solo per chiarire, se scrivessi “ci sono critici che non valgon nulla, come Valeria Vaccari” mancherei di rispetto al tuo lavoro. Se scrivo “Valeria Vaccari, nel suo post, eccedendo le sue competenze tecniche e del tutto immotivatamente , ha espresso un mero giudizio di valore privo di qualsiasi sostaza ed argomentazione critca” faccio una critica del tuo post.

  • Vero cacca-emme non e’ stata Valeria ma tu, pero’ allora non si capisce il perche’ del tuo post (non che gli altri altri tuoi posti appaiano, in genere, aver migliori motivazioni) che riporto pari pari :
    “io non ho scritto che non vale nulla jerry luana, impara a leggere almeno se senti il desiderio irrefrenabile di attaccare qualcuno . come accessorio di arredamento trovo sia valido, io ad esempio con vascellari ci farei una poltrona in pelle umana . dopo la sua morte per cause naturali ovviamente .”
    Non se ne capisce il perche’ dato che non a te io rimproveravo di aver detto che “non vale nulla” e ancora e meglio, non se ne capisce il perche’ visto che non avevo in alcun modo commentato il tuo post.
    Per altro, nel merito, confermo quanto ho gia’ scritto precedentemente, mi scuso solo, con chi eventualmente ci legge, per aver impiegato tre post per esprimere e precisare il mio pensiero

    • hm

      sì ok però stai tranquillo perchè ti stai facendo venire le palpitazioni

  • :-) :-) :-)