Un “giardino in movimento” a Firenze. È quello di Gilles Clément, ospite della Fondazione Florens e poi… di Artribune Television

Il mitico giardiniere-filosofo arriva in Italia e incontra il pubblico fiorentino. Paesaggista, ingegnere, agronomo, botanico ed entomologo, Gilles Clément da oltre vent’anni si dedica a un progetto nato tra i confini del giardino della sua casa di campagna, dove sta sperimentando possibilità e regole dell’ormai celebre “giardino planetario”. Un pensiero, il suo, che ha assunto […]

Il mitico giardiniere-filosofo arriva in Italia e incontra il pubblico fiorentino. Paesaggista, ingegnere, agronomo, botanico ed entomologo, Gilles Clément da oltre vent’anni si dedica a un progetto nato tra i confini del giardino della sua casa di campagna, dove sta sperimentando possibilità e regole dell’ormai celebre “giardino planetario”. Un pensiero, il suo, che ha assunto un peso determinante nel dibattito estetico e scientifico intorno ai temi dell’ecologia, dell’ambiente, degli spazi verdi, tanto che il Centre Pompidou gli ha dedicato di recente una serie di incontri e seminari.

A portare a Firenze Clément è oggi la Fondazione Florens – nata dal comitato che ha promosso la prima edizione della rassegna Florens -, per la presentazione, curata da Pino Brugellis e Sergio Risaliti, de Il giardino in movimento, edito da Quodlibet: una prosecuzione di quella piccola bibbia che è diventato il precedente Manifesto del Terzo paesaggio. E chi non potrà assistere all’incontro fiorentino? C’è Artribune, ci mancherebbe. La nostra Tv prosegue la sua missione di raccolta, archiviazione e condivisione di preziosi materiali video che documentano momenti importanti come questo. La registrazione integrale del talk, nei prossimi giorni…

Helga Marsala

Incontro con il pubblico: lunedì 4 aprile 2011 – ore 15.30
A cura di Pino Brugellis e Sergio Risaliti
Aula Magna del Rettorato
Piazza San Marco, 4 – Firenze
www.florens2010.com

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.