Meglio soli che… Arte & felicità a domicilio. Succede a Napoli…

Amata solitudine, isola benedetta. Punta sull’otium creativo e appartato il programma di studio visit ideato nell’ambito della rassegna L’arte della felicità. Per tre giorni, sei atelier di creativi partenopei accoglieranno il pubblico, per illustrare il lavoro del “padrone di casa” e quello di un artista della galleria parigina Sponte, che ha collaborato al progetto con […]

Amata solitudine, isola benedetta. Punta sull’otium creativo e appartato il programma di studio visit ideato nell’ambito della rassegna L’arte della felicità. Per tre giorni, sei atelier di creativi partenopei accoglieranno il pubblico, per illustrare il lavoro del “padrone di casa” e quello di un artista della galleria parigina Sponte, che ha collaborato al progetto con Utopia 440, associazione culturale partenopea che si interessa di arti visive e di artigianato creativo contemporaneo.
Smaniate per sapere gli abbinamenti? Eccoli: Carla Viparelli – Claude Mollard; Massimo Latte – David Feruch (lunedì 4 aprile); Oreste Zevola – Cynthia Sah; Daniela Politelli – Silvano Cattai (martedì 5); Michele Iodice – Diana Lui; Bruno Fermariello – Dominique Paulin (mercoledì 5). Piccole incursioni in un mondo nascosto e “privilegiato”, in cui la solitudine non è un peso, ma un lusso. Per gli altri appuntamenti del fittissimo calendario (fino al 10 aprile) consultare il sito…

Anita Pepe

www.artedellafelicita.it

CONDIVIDI
Anita Pepe
Insegnante e giornalista pubblicista, Anita Pepe è nata a Torre del Greco (Na). Ha pubblicato il suo primo articolo nel 1990. La laurea in Lettere presso l’Università di Napoli “Federico II” l’ha indirizzata verso una formazione prevalentemente storica; si è avvicinata al contemporaneo per motivi professionali, collaborando per oltre dieci anni con quotidiani, periodici e websites. Ha scritto testi critici per mostre e interventi in spazi privati e istituzionali. Blogger a tempo indeterminato, non riesce a sottrarsi alle tentazioni del nazionalpopolare, politica inclusa. Avrebbe tanto voluto scrivere una minibiografia più cool, e si scusa per non esserci riuscita.