Lia Rumma & Maria Pia Incutti fanno a chi ce l’ha più alta, la torre. Le foto dal cantiere della Fondazione Plart

Lia Rumma lo aveva detto: “qui accanto alla mia nuova galleria milanese si stabilirà anche mia sorella con la sua fondazione dedicata alla plastica”. Ed eccolo, immortalato dai nostri inviati in quel di Via Stilicone, a Milano, lo spazio dove sorgerà il Plart. Per ora una voragine frutto delle demolizioni, giusto addossata alla bianca Lia […]

Lia Rumma lo aveva detto: “qui accanto alla mia nuova galleria milanese si stabilirà anche mia sorella con la sua fondazione dedicata alla plastica”. Ed eccolo, immortalato dai nostri inviati in quel di Via Stilicone, a Milano, lo spazio dove sorgerà il Plart. Per ora una voragine frutto delle demolizioni, giusto addossata alla bianca Lia Rumma Gallery.
Gli architetti, a dar credito al cartello di cantiere, saranno gli stessi che hanno firmato lo spazio espositivo delle galleriasta napoletana: lo studio CLS con sede a Milano ed a New York. A quanto trapela lo stabile dovrebbe essere una torre di dieci piani nel cui basement dovrebbe trovare sede la fondazione-museo inventata da Maria Pia Incutti e oggi basata a Napoli nei paraggi di Piazza Amedeo.

www.plart.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.