Lo Strillone: Matteo Rubbi alla GAMEC sul Sole 24. E poi Dürer, Fura dels Baus, Berlusconi…

Avvenire apre una finestra sul mercato: tra una settimana, da Sotheby’s a Londra, vanno all’asta due tavole astrali incise da Dürer nel 1515. Si parte da 120mila – 180mila sterline. Fatevi sotto! A Torino arriva Madame Darras: il ritratto di Renoir, datato 1870, esposto da oggi fino al 3 luglio alla Pinacoteca Agnelli. Segnalazione su […]

Quotidiani
Quotidiani

Avvenire apre una finestra sul mercato: tra una settimana, da Sotheby’s a Londra, vanno all’asta due tavole astrali incise da Dürer nel 1515. Si parte da 120mila – 180mila sterline. Fatevi sotto!

A Torino arriva Madame Darras: il ritratto di Renoir, datato 1870, esposto da oggi fino al 3 luglio alla Pinacoteca Agnelli. Segnalazione su La Stampa, che dedica una ricca intervista a Diana Bernedo, attrice che presenta l’ultima provocazione della Fura dels Baus. Un Tito Andronico in bilico tra Shakespeare e Robert Rodriguez.

Ampio spazio sul Corriere della Sera per lo spot del premier presto in onda sulle reti Rai. “Il testimonial non ha ovviamente chiesto alcun compenso”, assicura il ministro Michela Brambilla. “Elenca dati a casaccio e sembra Vulvia di Rieducational Channel”, le fa eco Matteo Orfini, responsabile cultura della segreteria del Pd.

Leonardeschi a tutta pagina su La Padania: spazio alla mostra ai Civici di Pavia, da Foppa e Bergognone a Boltraffio e Luini. Gioca in casa il bergamasco Matteo Rubbi: Il Sole 24 Ore ricorda l’inaugurazione, oggi, della sua prima personale in uno spazio pubblico. Alla GAMEC, ovviamente.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.