Lo Strillone: Martini cocktail centenario su Il Giornale. E poi Richard Tooker, museo RISO, Redon…

Gita a Venezia per Il Fatto Quotidiano, che alla Fondazione Bevilacqua La Masa si vede Where is my place?, diciotto fotografi da tutto il mondo per una collettiva che indaga il confine tra cronaca ed arte. La Padania celebra il Festival del Verde che a fine maggio porterà a Monza una riflessione su uomo e […]

Quotidiani
Quotidiani

Gita a Venezia per Il Fatto Quotidiano, che alla Fondazione Bevilacqua La Masa si vede Where is my place?, diciotto fotografi da tutto il mondo per una collettiva che indaga il confine tra cronaca ed arte.

La Padania celebra il Festival del Verde che a fine maggio porterà a Monza una riflessione su uomo e ambiente. Ed una mostra, all’Arengario, con opere di Melotti, Fontana, Burri, Oppenheim ma anche – considerato il tema – Richard Long.

Su Libero, La Stampa ed Europa il coccodrillo per la morte di Richard Tooker: a 90 anni si spegne la tavolozza del maestro del realismo magico americano.

Il manifesto annuncia l’apertura del presidio milanese del museo RISO, il prossimo 6 aprile, ai Frigoriferi Milanesi.

Sul Corriere della Sera paginone di preview della grande retrospettiva parigina su Odilon Redon; la doppia pagina su La Repubblica ci porta invece a Roma per Regioni e testimonianze d’Italia: dal 2 aprile in diversi punti della città le venti regioni italiane sono rappresentate dai maestri cui hanno dato i natali.

Ma quanti anni ha il Martini cocktail? Su La Repubblica, solo pochi giorni fa, si festeggiavano cento anni dalla sua invenzione. Su Il Giornale, oggi, una dotta dissertazione cerca di dimostrare la legittimità di una retrodatazione di quasi dieci anni. Salute!

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.