5 artisti + 1. Da Nomas Foundation a Roma un nuovo mini festival sul docufilm

Come si costruisce un documentario? Come si dà forma a una storia, a partire da una registrazione dal reale? Che tipo di narrazione viene fuori e quali formule estetiche vengono messe a punto? Come riscriviamo il nostro passato, proponendo letture sempre diverse delle nostre tracce? Da domande come queste prende spunto Recounting, translating, sharing, reflecting, […]

Rossella Biscotti - La cinematografia è l’arma più forte

Come si costruisce un documentario? Come si dà forma a una storia, a partire da una registrazione dal reale? Che tipo di narrazione viene fuori e quali formule estetiche vengono messe a punto? Come riscriviamo il nostro passato, proponendo letture sempre diverse delle nostre tracce?
Da domande come queste prende spunto Recounting, translating, sharing, reflecting, developing, transforming, revealing, disclosing, enchating. A film cycle, un progetto di indagine intorno al docufilm d’artista. Protagonisti del mini festival, promosso a Roma da Nomas Foundation e curato da Cecilia Canziani e Ilaria Gianni, sono gli artisti Duncan Campbell, Anja Kirschner and David Panos, Renzo Martens, Deimantas Narkevicius, Hito Steyerl, invitati a presentare una propria opera, seguita da un film di un filmaker riconosciuto come punto di riferimento per il proprio lavoro. A chiusura di ogni sessione, artista e pubblico riflettono insieme sui temi emersi durante la visione dei materiali. Per tutti e due i giorni, uno stesso video funzionerà invece da intermezzo tra i vari “blocchi”: La cinematografia è l’arma più forte di Rossella Biscotti rimarcherà la necessità di indagare l’ambiguità dell’investimento politico ed economico in campo culturale.
E per coloro che non ci saranno, ci pensa Artribune.tv. Sula nostra piattaforma televisiva troverete le riprese del festival, con immagini e pillole dei talk. A realizzarle sarà Why We, collettivo di creativi che affianca Nomas Foundation nel lavoro di documentazione video e fotografico delle sue attività, stabilendo di volta in volta una diversa forma di interazione con gli artisti e i curatori.

Helga Marsala

Sabato 26 e domenica 27 marzo 2011
Cinema Farnese Persol
Campo de’ Fiori, 56 – Roma
www.nomasfoundation.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.