Uno sguardo indiscreto e sincero dietro le quinte della compagnia di danza più prestigiosa del mondo: quella del Teatro Bolshoi di Mosca. Diretto da Nick Read e Mark Franchetti, il documentario racconta non solo la storia del teatro ma anche la vita degli artisti che lo hanno reso grande nei decenni, tra passioni, intrighi e misteri.
Presentato al Toronto International Film Festival, Bolshoi Babylon arriva nei cinema italiani per due giorni il 2 e 3 maggio distribuito da Nexo Digital e Cinema srl. Un appuntamento che permetterà agli appassionati di scoprire l’esistenza fatta di ossessione e disciplina dei ballerini del teatro russo e di approfondire i recenti fatti di cronaca che ne hanno caratterizzato le vicende. A partire dal caso più eclatante, che risale al 17 gennaio 2013, quando l’ex primo ballerino nonché direttore artistico della compagnia, Sergei Filin, fu aggredito sulla porta di casa da un uomo mascherato che gli gettò sul volto dell’acido solforico.

www.nexodigital.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.