The Stairs to Kriterion di MVRDV è una struttura provvisoria mastodontica di 180 gradini che porta i visitatori sul tetto del Groot Handelsgebouw di Rotterdam, un edificio simbolo della storia della ricostruzione post-bellica, iniziata 75 anni fa e in corso ancora oggi in quella che è una delle citt-mito dell’architettura e dell’urbanistica contemporanea. L’installazione temporanea finisce su una piattaforma che offre una vista mozzafiato sullo skyline della città con tanto di angolo bistrot e cinema, l’iconico Kriterion popolare negli anni ‘60, che riaprirà i battenti solo per questa occasione ospitando film, dibattiti e spettacoli.
“La scalinata è un primo passo simbolico verso un migliore utilizzo del secondo strato della nostra città. In seguito dovrebbe essere sostituita da scale mobili” spiega il co-fondatore di MVRDV Winy Maas. “abbiamo pensato ad una seconda ricostruzione, che consentisse l’accesso e il collegamento anche ai tetti di Rotterdam: con questa struttura mostriamo come questa città potrebbe apparire se applicassimo lo stesso principio in molti luoghi, coinvolgendo edifici esistenti per creare una densa, interattiva e tridimensionale topografia di nuova generazione”.
Il ponteggio corrisponde agli angoli della stazione centrale ed è stato assemblato dall’ingegnere olandese Steigers. Porterà i visitatori a 29 metri d’altezza dal suolo ogni giorno dalle 10 alle 22 fino al 12 giugno. Intanto in un video gli ideatori hanno raccolto le reazioni dei primi ospiti.

– Federica Polidoro

mvrdv.nl/the-stairs-to-kriterion

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.