Il Museion di Bolzano ogni anno propone una mostra tematica, curata da un ospite esterno. Nel 2012 è intervenuto Rein Wolfs, che adesso è direttore della Kunst und Ausstellungshalle della Repubblica Federale di Germania. Poi è stata la volta di Carol Yinghua Lu e Liu Ding, entrambi sia critici che curatori. L’anno scorso il compito è stato affidato a Pierre Bal-Blanc, direttore del Contemporary Art Center di Bretigny, Greater Paris, Francia, che in questo momento è nel team curatoriale di Documenta 14.
Per il 2016 Museion ha scelto un artista, l’italiano più apprezzato all’estero della sua generazione, sicuramente il più conosciuto. Ne abbiamo parlato qualche giorno fa, quando è andato a Roma per presentare il progetto ai giornalisti della Capitale. Stiamo parlando di Francesco Vezzoli. In questo trailer, dove riassume le impressioni e le intenzioni sulla collaborazione avviata col Museo di Bolzano, l’artista racconta anche il suo approccio pop all’allestimento.
Dei due piani previsti per accogliere i visitatori, uno conterrà le opere della collezione ufficiale, associate però alla cornice di un’altra opera diversa per epoca, stile e messaggio, come nel caso del quadro dell’azionista viennese Arnulf Rainer con il telaio de Il Bacio di Francesco Hayez. L’altro piano sarà dedicato alla prima retrospettiva delle sculture prodotte da Vezzoli negli ultimi anni: reperti storici che datano fino a 2000 anni fa, ricontestualizzati in epoca contemporanea. L’opening è previsto per domani, 29 gennaio, alla presenza dell’artista e curatore.

– Federica Polidoro
 
Bolzano, opening 29/01/2016 – ore 19,00
Titolo: Museo Museion
Curatore e Artista: Francesco Vezzoli
Museion
Piazza Piero Siena, 1
0471.223413
www.museion.it

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.