Negli stessi giorni in cui a Miami si è tenuta Art Basel e a Parigi la conferenza COP21 sul clima, PangeaSeed Foundation, l’organizzazione per la conservazione marina internazionale, ha messo su una partnership innovativa con Urban Nation Berlin, Montana Cans, KAABOO del Mar e Smashed Canvas, collaborazione che ha rivoluzionato l’aspetto di un intero quartiere. Il distretto di Wynwood è stato trasformato, nel giro di pochi giorni, in un acquario a cielo aperto. Murales per Oceans, questo il titolo della serie di pitture murali, affronta il pressante problema del cambiamento climatico e del suo impatto sul sistema di supporto della vita del nostro pianeta, l’oceano.


Intervenire sui luoghi significa interagire con le persone che li abitano; per questo, nell’arco di 5 giorni, 5 grandi murales pubblici hanno preso il posto di grigie facciate grezze. Questa serie di Sea Walls è stata pensata per una comunicazione alternativa: un metodo diverso e immediato per educare e alzare il livello di consapevolezza sul tema dell’ambiente e della preservazione dell’habitat marino. Il tutto, cogliendo l’occasione della grande attenzione mediatica dedicata a una delle manifestazioni d’arte più seguite al mondo, a diretto contatto con la comunità di artisti, fairgoers d’arte e avventori curiosi. Nel video il making of della trasformazione del quartiere con gli interventi degli artisti che vi hanno preso parte, provenienti da ogni parte del mondo.

 – Federica Polidoro

www.pangeaseed.foundation

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.