Manca poco all’appuntamento con Art Basel Miami Beach (3-6 dicembre 2015), con le sue 250 gallerie internazionali e i circa 70mila spettatori attesi ogni anno, da ogni angolo del mondo. Ma a parte gli stand della fiera madre e dei vari satelliti, cosa fare in città? Dove andare, come muoversi, cosa non perdersi? Lungo i grandi boulevard affollati, col litorale puntellato da palme e grattacieli,  nell’invidiabile clima perennemente mite, Miami Beach a dicembre è cuore pulsante dell’art world ma anche un luogo effervescente tutto da scoprire.

E ci ha pensato Monocle, raffinato magazine britannico lanciato con successo nel 2007, a inventarsi una guida tascabile ad hoc. Un volumetto di 148 pagine con cover rigida, edito da Gestalten, ultimo nato della serie Travel Guide, che ha già raccontato ai turisti il meglio di Istanbul, Hong Kong, Tokyo, New York, Londra.
Dentro ci si trovano un po’ di dritte sui quartieri più interessanti da esplorare, sui luoghi cult della scena artistica, fra mainstream ed underground, sui migliori bar, locali, ristoranti, sui luoghi dello shopping, sul design e l’architettura da non perdere. Dove trovarla? Sul sito di Monocle, nella sezione shop. A sole 10 sterline.

Helga Marsala

www.monocle.com

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.