Quando questo pomeriggio abbiamo incontrato Ascanio Celestini era triste e preoccupato. Il suo film – ci ha raccontato – è stato frainteso dalle forze dell’ordine e non era sua intenzione né offendere né raccontare cose non vere. Produrre questo film ha richiesto molte energie e sacrifici, la casa di produzione è la stessa del precedente La Pecora Nera, che cinque anni fa fu presentato in concorso sempre a Venezia.

 

Quest’anno Viva la sposa è nelle Giornate degli Autori. Tra i promotori del progetto ci sono i fratelli Dardenne, ma Celestini è riuscito a convincere anche il Mibact, quelli del programma Media, e ha usufruito di Tax Credit e Tax Shelter. La storia, un po’ melanconica, racconta di un gruppo di derelitti ai margini della società: prostitute, ladruncoli, alcolizzati, persone che hanno però una loro dignità e soprattutto un grande cuore.

Federica Polidoro
CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.