Tra meno di un mese apriranno i battenti del Casinò del Lido di Venezia, ma in attesa che la Mostra del Cinema lasci il pubblico di questa edizione senza fiato, con il red carpet più stellato degli ultimi vent’anni, in Svizzera è il momento di un altro Festival, più intimo e abbordabile: quello di Locarno.
La 68° edizione della Kermesse ha aperto il 5 agosto con Edward Norton in persona, chiamato a introdurre la proiezione di Fight Club, prima di ricevere l’Excellence Award Moet & Chandon. Come da tradizione, la giornata inaugurale viene dedicata alla storia del cinema, alla retrospettiva (quest’anno su Sam Peckinpah) e a Open Doors. In serata anche la proiezione in anteprima mondiale del nuovo film di Jonathan DemmeRicki and The Flash, ispirata alla storia vera della zia di Diablo Cody, rocchettara del New Jersey, interpretata da Meryl Streep.

Fino al 15 agosto verranno presentati 179 lungometraggi e 87 corti, provenienti da 51 paesi diversi. Nei tre concorsi ufficiali sarà possibile tastare il polso del panorama cinematografico mondiale, mentre un’altra sezione sarà dedicata all’approfondimento e alla riscoperta delle perle storiche, permettendo al pubblico di interagire grazie a dei talk e delle tavole rotonde.
Lo scorso 4 agosto è stata proiettata la versione restaurata di E la nave va di Federico Fellini, per celebrare i 120 anni della casa di produzione e distribuzione Gaumont, che co-produsse il film nel 1983. Noi abbiamo incontrato il Direttore Artistico Carlo Chatrian in occasione del lancio dell’evento, un cocktail offerto, come ogni anno, nella storica cornice dell’Ambasciata Svizzera di Roma.

Federica Polidoro

www.pardolive.ch

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.